Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Kpn, utili in flessione dell’11%, traffico voce eroso da Skype

Soffre il business domestico a causa di “un quadro di mercato e regolatorio poco favorevole”, spiega la società. Confermato il taglio fra i 4000 ed i 5000 posti di lavoro in Olanda entro il 2015

26 Lug 2011

Che le telco non fossero contente dei tagli alle tariffe di
terminazione mobile o della migrazione del traffico voce verso i
servizi Ip come Skype era già chiaro. Ma i risultati del secondo
trimestre di Kpn, la più grande compagnia telefonica olandese,
dimostrano perché, numeri alla mano. La riduzione delle tariffe e
l’aumento dell’utilizzo delle applicazioni di mobile e social
media come Skype hanno eroso le entrate voce e determinato un calo
degli utili dell’11%, da 464 milioni di euro dell’anno scorso a
414 milioni quest’anno, ben al di sotto dei 439 milioni attesi
degli analisti sentiti da Bloomberg. Le vendite sono diminuite di
circa il 2% a 3,3 miliardi di euro.

Kpn ha tuttavia confermato per l’intero 2011 la previsione che
gli utili prima delle imposte ammonteranno a oltre 5,3 miliardi. La
stima era stata data già ad aprile dal Chief executive officer
Eelco Blok, ma rappresenta un ritocco verso il basso di precedenti
forecast; lo stesso mese la telco olandese ha annunciato un
programma di riduzione di 4.000-5.000 posti di lavoro nei Paesi
Bassi, dove ancora ricava quasi il 70% del suo fatturato (per fare
un confronto, Deutsche Telekom, la più grande compagnia telefonica
europea, ha realizzato il 40% delle vendite 2010 in Germania).

“Il quadro di mercato e regolatorio non è favorevole e il nostro
business domestico ne soffre”, ha dichiarato Blok.

“Visto che il mercato domestico continua a deteriorarsi, i tagli
ai costi sono più che mai necessari”, ha commentato Tom Muller,
analista della Theodoor Gilissen Bankiers ad Amsterdam. In Borsa,
intanto, il titolo Kpn ha perso il 9,9% nel 2011.

Più roseo il quadro per la divisione mobile E-Plus, che in
Germania ha acquisito 558.000 nuovi clienti nel secondo trimestre
per arrivare a un totale di 21,5 milioni. Aumenta lievemente anche
la fetta dei guadagni che la unit mobile di Kpn trae dai servizi:
dal 15,7% di un anno fa al 15,8% quest’anno.

Blok, che è salito alla guida del gruppo olandese proprio ad
aprile, ha fatto sapere oggi che i tagli al personale in Olanda
avverranno nei prossimi quattro anni e che quasi la metà
interesserà la Getronics, il provider di servizi informatici che
Kpn ha acquisito nel 2007.