Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

L’Etno apre ai cinesi: Huawei entra nella squadra

Cisco e Rim le altre due new entry nel team degli observer dell’associazione. Sale a 600 miliardi di euro il “capitale” rappresentato

21 Set 2011

Etno apre ai cinesi ed è Huawei la prima azienda asiatica a
entrare a far parte del network europeo che ha raggiunto quota 40
membri e 9 observer anche grazie all'ingresso di Cisco e Rim,
le altre due new entry.

"Con l'ingresso di Cisco, Huawei e Research in Motion,
Etno ha ampliato il proprio raggio d’azione e ha guadagnato
considerevoli competenze e know-how relativamente a nuove aree e
nuovi mercati. Il rafforzamento della cooperazione tra i player
lungo tutti i segmenti della catena del valore è fondamentale per
comprendere e affrontare le sfide future per il raggiungimento
degli obiettivi dell'Agenda Digitale",commenta Luigi
Gambardella, Presidente dell’Executive Board
dell'associazione che ad oggi rappresenta un turn over di oltre
600 miliardi di dollari e una forza lavoro di 1,6 milioni di
addetti.

Huawei, Cisco e Rim sono entrate a far parte del team degli
observer di Etno: Alcatel-Lucent, AT&T, Ericsson, Nokia Siemens
Networks, Ntt DoCoMo, e Verizon le altre aziende al
"tavolo".

"Siamo molto soddisfatti di essere entrati a far parte
dell'Etno – sottolinea Leo Sun, Presidente Europe Public
Affairs and Communication di Huawei. "Il nostro obiettivo è
sostenere proattivamente l'associazione e fare leva sulla
nostre competenze nel settore delle telecomunicazioni per dare
supporto alle attività legate al raggiungimento degli obiettivi
del programma Europa 2020".