Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

L’iPhone 5 debutta senza Steve Jobs

Il nuovo Melafonino sarà presentato domani allo Yerba Buena Center di San Francisco dal nuovo ceo Tim Cook. Le indiscrezioni online: fotocamera più potente, schermo più esteso e connessioni Hsdpa+

03 Ott 2011

Conto alla rovescia per la presentazione del nuovo iPhone 5: per la
prima volta, nel campus di Cupertino dove si terrà la
"cerimonia", gli occhi non saranno puntati solo sul nuovo
gioiello di casa Apple, ma anche sul debutto di Tim Cook, il nuovo
timoniere di Cupertino dopo le dimissioni di Steve Jobs che, per la
prima volta, non sarà presente all’evento.

Sul Web, come di consueto, circolano numerose indiscrezioni:
l'iPhone 5 dovrebbe essere presentato assieme a una versione
low cost “mini” del precedente Melafonino che si chiamerà
probabilmente iPhone 4S e che dovrebbe costare meno di 300 euro.
L'iPhone 5 dovrebbe essere dotato di una fotocamera più
potente, da almeno 8 megapixel, e di uno schermo più esteso. Altra
novità dovrebbe essere la tecnologia Hspa+ che metterà il
“turbo” alla connessione Internet predisponendo il collegamento
alle future reti 4G.

L'iPhone 5, inoltre, dovrebbe essere dotato dello stesso doppio
processore dell'iPad 2, A5 dual-core, che potrebbe quasi
raddoppiare la velocità di esecuzione delle applicazioni in
multitasking. Novità anche per quanto riguarda il design: lo
schermo dovrebbe occupare tutta la larghezza dello smartphone che
sarà più sottile e con una forma arrotondata. Indiscrezioni anche
sui prezzi, pubblicati "per errore" sul sito del provider
americano Cincinnati Bell: 639 dollari per il 32 giga.

Al Yerba Buena Center, il nuovo Ceo di Apple presenterà anche il
nuovo sistema operativo mobile iOS5, che girerà su iPhone e iPad,
e l'innovativo iCloud, la nuvola virtuale in cui immagazzinare
tutti i dati che saranno disponibili ovunque ci si trovi, da pc,
iPhone o iPad, sempre aggiornati in automatico via wi-fi.