La digitalizzazione delle reti: la convergenza tra energia e telco - CorCom

SPONSORED STORY

La digitalizzazione delle reti: la convergenza tra energia e telco

Ecco la nuova scommessa di Sirti. L’Ad Sirti Energia e VP Active Network & IT Active Sirti, Paulone: “Aumentare l’interconnessione tra gli asset fisici, le persone e le informazioni elementi fondamentali del nostro fare business”

28 Nov 2017

La trasformazione digitale e la diffusione sempre più capillare della connettività rendono le infrastrutture sempre più flessibili e automatizzate, e abilitano a nuovi modelli di gestione. Da quasi un secolo Sirti si occupa di creare, gestire e manutenere le infrastrutture di reti di telecomunicazione e continua a farlo oggi attraverso un portafoglio d’offerta diversificato rispetto ai 4 settori di business: Telecomunicazioni, Trasporti, ICT ed Energia; oltre ad offrire i tradizionali servizi di gestione delle infrastrutture, si arricchisce di servizi e strumenti ICT intensive, Big Data Analytics per la manutenzione predittiva, integrazione di sistemi e impianti tecnologici, fino alla realtà aumentata per rispondere alla necessità di offrire ai clienti maggiore qualità e tempi di risoluzione sempre più brevi.

Da sempre Sirti lavora apportando un importante contributo allo sviluppo tecnologico del Paese e per i grandi progetti oggi è importante cercare sinergie tra differenti settori fino al riutilizzo delle infrastrutture esistenti rispondendo così al bisogno di fare saving. “​Il mercato cerca player che abbiano capacità di intervento in tutti i settori infrastrutturali e questo trend mette in moto un fenomeno di avvicinamento delle utilities che fino a ieri non si parlavano’’, dichiara Amedeo Paulone, Ceo Sirti Energia e VP Active Network & IT Active Sirti.

webinar -16 dicembre
5G e connettività a banda ultralarga: la priorità, anche dopo l'emergenza
Networking
Telco

Sirti si occupa di connettere le persone e le cose in modo sostenibile e forte di una lunga esperienza nelle telecomunicazioni ha potuto mutuare le competenze acquisite anche in altri settori, in particolare nell’energia. Di recente ha acquisito una società del comparto energetico denominata “Sirti Energia” attiva nella gestione e manutenzione di linee elettriche alta-media-bassa tensione. Un’operazione altamente strategica sicuramente per via delle importanti sinergie esistenti con le attività di realizzazione delle reti di telecomunicazione di nuova generazione previste dal piano Banda Ultralarga, ma non solo. Le nuove competenze e capacità operative hanno rafforzato le capacità di Sirti di integrare tecnologie e soluzioni digitali innovative per il controllo e la gestione delle reti, elementi indispensabili per abilitare un controllo e una gestione dei flussi energetici che coniughino istantaneamente il consumo e la produzione locale.

“Aumentare l’interconnessione tra le risorse quali gli asset fisici, le persone, le informazioni e la trasformazione dei modelli operativi orientati ad una sempre maggiore efficienza, sono gli elementi fondamentali del nostro fare business, costruendo così le basi delle infrastrutture del futuro “conclude così Amedeo Paulone, Ceo Sirti Energia e VP Active Network & IT Active Sirti.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

S
sirti