Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

La rete mobile si misura online: parte il nuovo cruscotto Agcom

Lo strumento, arricchito da una nuova veste grafica e funzionalità, è online a disposizione dei consumatori per verificare la velocità delle connessioni e la qualità del servizio di Tim, Tre, Vodafone e Wind. Da primavera i dati sul videostreaming

28 Ott 2016

A.S.

E’ da oggi online la nuova versione del “Misura Internet mobile”, lo strumento realizzato per i consumatori dall’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni per conoscere la velocità delle connessioni mobili, arricchito da una nuova veste grafica e nuove funzionalità.

Disponibile all’indirizzo http://misurainternetmobile.it/risultaticomparativi/ – si legge in una nota dell’authority – questa nuova versione, che dà continuità al progetto avviato nel 2012, consentirà agli utenti, inserendo un preciso indirizzo o indicando un punto sulla mappa della città, di visualizzare, confrontandole, le misurazioni effettuate sulle velocità delle reti mobili di Tim, Tre, Vodafone e Wind. “L’applicazione – sottolinea Agcom – fornirà dunque all’utente dati intuitivi e non distorsivi riguardo la qualità del servizio fornito”.

Per offrire agli utenti dati aggiornati, Agcom ha condotto diverse campagne di misurazione, eseguendo drive test sul territorio, l’ultima delle quali si è svolta da dicembre 2015 a maggio 2016 , ha riguardato 40 città (tra cui i 20 capoluoghi di Regione), per un totale complessivo del 20% della popolazione italiana. “A differenza di altre campagne precedenti – spiega l’Antitrust – quando i rilevamenti sono stati eseguiti tramite chiavette Usb, l’ultima campagna si è avvalsa di smartphone con capacità di rete Lte e sistema operativo Android, una delle configurazioni più diffuse. Nelle 10 principali città italiane è stata misurata la rete 4G, mentre nelle altre città le verifiche hanno riguardato la rete mobile di terza generazione.

Una seconda campagna di misurazione, analoga alla prima, è stata avviata nel mese di ottobre e si concluderà a marzo 2017, e renderà disponibili anche i risultati sulla qualità del servizio di videostreaming, che rappresenta una quota rilevante di tutta la banda mobile consumata a livello nazionale. Entro il 2018 sono inoltre previste altre due campagne di rilevazione che prevedono l’estensione a tutte le città coinvolte delle misurazioni sulla rete di quarta generazione. Nei prossimi mesi saranno anche resi disponibili i dati relativi alle misurazioni dinamiche, realizzate con spostamenti da una città all’altra o in ambito cittadino.

Misura Internet Mobile – conclude Agcom – si inserisce nel quadro delle attività dell’Autorità volte a fornire ai consumatori strumenti di controllo delle connessioni broadband, implementate di recente anche sulla telefonia fissa attraverso il progetto ‘Misura Internet Fisso’, grazie al quale gli utenti possono certificare la velocità di connessione della loro linea e presentare eventualmente reclamo al proprio operatore”.