Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

La scure di Fitch si abbatte su Nokia e Stm

L’agenzia abbassa il rating della casa finlandese ad A-: pesa la competizione globale nei Paesi emergenti. E la società di semiconduttori paga i rischi legati alla joint venture St-Ericsson

18 Nov 2010

La scure di Fitch si abbatte su STMicroelectronics. L'agenzia
ha infatti confermato il rating di lungo termine ad A- con outlook
negativo. "La valutazione – fanno sapere gli analisti –
riflette la robusta performance sul cash flow dell'azienda in
un contesto di rallentamento dell'industria nel 2009 e i
risultati positivi conseguiti finora nel 2010". L'outlook
negativo riflette, invece, i rischi per la joint venture
St-Ericsson.

E non si salva nemmeno Nokia a cui l'agenzia ha tagliato il
giudizio su Nokia a BBB+ da A-con outlook negativo. In una nota,
gli analisti spiegano che il downgrade riflette l'aumento della
pressione sulla società su numerosi fronti. Sul mercato dei
telefoni cellulari Nokia "deve far fronte a un aumento della
competizione sia nel segmento di fascia alta degli smartphone nei
mercati maturi, sia nella fascia bassa nei Paesi emergenti come
Cina e India". Questo porta Fitch a prevedere una flessione
delle quote di mercato. "L'outlook negativo – aggiungono –
deriva dal fatto che le quotazioni della società potrebbero
continuare a scendere e i margini finire ulteriormente sotto
pressione nel tentativo di difendere le quote di mercato".