I RUMORS

Le torri di Deutsche Telekom fanno gola a molti: dopo Cellnex spunta Kkr

Secondo indiscrezioni di stampa presentata un’offerta vincolante congiunta con Global Infrastructure Partners and Stonepeak Partners per una quota di controllo della tower unit della telco tedesca. La notizia a poche settimane dall’ipotesi di Opa da parte del colosso spagnolo con Brookfield

20 Giu 2022
5g torri

Kkr, Global Infrastructure Partners e Stonepeak Partners avrebbero presentato un’offerta vincolante per una partecipazione di controllo nella tower company di Deutsche Telekom: è quanto riferisce Bloomberg. La notizia arriva a poche settimane dall’indiscrezione, sempre di Bloomberg, dell’ipotesi di un’Opa da parte di Cellnex e Brookfield indicata come la maggiore transazione dell’anno nel settore delle infrastrutture per le tlc, in quanto il valore di impresa, incluso il debito, delle torri di DT si aggirerebbe sui 20 miliardi di euro.

Cresce dunque l’interesse dei fondi per le società a più alta redditività e potenziale nel mondo Tlc, in particolare le tower company che saranno sempre più protagoniste nella partita del 5G.

L’operazione Ardian su Inwit

Lo scorso aprile Tim ha finalizzato l’operazione Ardian su Inwit: 1,3 miliardi di euro l’incasso. Il fondo e la telco hanno raggiunto l’accordo per l’acquisizione – da parte di un consorzio capitanato da Ardian – del 41% della quota Tim nella holding Daphne 3 che a sua volta detiene il 30,2% in Inwit. Al perfezionamento dell’operazione, il consorzio deterrà una partecipazione del 90% del capitale di Daphne 3. L’accordo raggiunto si basa su una valorizzazione dell’azione Inwit pari a 10,75 euro (cum dividend) per un controvalore di circa 1,3 miliardi di euro, oltre al rimborso del prestito per circa 200 milioni concesso da Tim al momento dell’iniziale acquisizione del 2020.

WHITEPAPER
Clienti soddisfatti e fidelizzati? Ecco come fare un e-commerce di successo!
Big Data
Marketing
@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5