Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

FINANZIAMENTI

Per Linkem 60 mln da Bei e Cdp

Il contratto punta a sostenere l’ultima fase di espansione infrastrutturale dell’azienda che oggi copre il 65% del territorio nazionale. L’Ad Davide Rota: “Ulteriore conferma della rilevanza che abbiamo assunto in questi anni nel settore delle telecomunicazioni”

07 Feb 2018

Per Linkem 60 milioni da Bei e Cdp, in due tranche. Il contratto di finanziamento punta a sostenere l’ultima fase di espansione infrastrutturale dell’azienda, che oggi copre il 65% del territorio nazionale: Cassa depositi e prestiti garantsce il 50% della quota.

Con questo finanziamento, che si aggiunge alla preesistente linea a lungo termine erogata dalle banche di relazione Banco BPM e Intesa SanPaolo, Linkem completa il funding del piano di sviluppo della propria rete infrastrutturale, che già oggi copre circa il 65% del territorio nazionale.

L’accordo sul contratto di finanziamento con Bei è stato concluso anche alla luce dei positivi risultati del 2017, che vedono Linkem raggiungere la quota di oltre 500 mila clienti, consolidando la propria posizione di leader del settore dei servizi di accesso internet a banda larga senza fili, superando i 100 milioni di euro di fatturato.

“La conclusione di un accordo con interlocutori rilevanti come la Banca europea per gli investimenti e Cassa depositi e prestiti è un’ulteriore conferma della rilevanza che abbiamo assunto in questi anni nel settore delle telecomunicazioni”, ha commentato Davide Rota, amministratore delegato di Linkem fin dalla sua fondazione. “L’operazione evidenzia come Linkem sia un’azienda solida, tecnologicamente all’avanguardia e finanziariamente equilibrata, pronta a cogliere tutte le opportunità di un mercato in forte crescita”.

“Gli importanti investimenti di equity effettuati negli anni dai Soci storici Leucadia e Ramius, accelerati dall’ingresso di Blackrock avvenuto lo scorso anno, e nel tempo integrati in misura crescente da operazioni di finanziamento strutturato – dice Massimo Ballerini, in precedenza CFO dell’azienda e oggi impegnato su operazioni di Sviluppo – sono gli elementi fondanti della robusta ossatura finanziaria di Linkem, che si presenta coerente con i programmi di crescita dell’azienda”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

B
bei
C
cdp
L
linkem

Articolo 1 di 5