Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

VERSO IL 5G

Linkem-Go Internet, il Mise dà l’ok alla condivisione delle frequenze

Il “frequency sharing” riguarderà la porzione di spettro assegnata nella banda 3,5 Ghhz nelle Marche e in Emilia Romagna, con l’obiettivo di dare vita a una rete mobile 5G ready, migliorando gli attuali servizi di connessione per gli utentI

12 Lug 2018

Marche ed Emilia Romagna avranno presto una rete mobile 5G ready: sarà possibile grazie al “frequency sharing”, la condivisione delle frequenze decisa da Linkem e Go Internet, che proprio in questo ora ha ottenuto il nulla osta dal ministero dello Sviluppo economico.  L’accordo riguarda la porzione di spettro nella banda 3,5 Mhz assegnate a entrambe le società nelle due regioni, e “ha  l’obiettivo  primario – si legge in una nota congiunta delle due aziende – di  trasformare  l’attuale  porzione  di  rete Wimax  di  Go  internet  nelle  Marche  e  in  Emilia  Romagna  in  una rete  commerciale  5G  ready,  in grado di offrire prestazioni paragonabili alla rete fissa in banda larga”.

Il frequency  sharing permetterà,  inoltre, conclude la nota, di  migliorare  i  servizi  di  connessione  offerti tramite  i protocolli  4.5G  Lte  e  4G  Lte  grazie  alla  disponibilità  di  maggiore  spettro in  zone  ad  elevato successo commerciale e realizzando, quindi, l’obiettivo di utilizzare appieno e in maniera efficiente le  frequenze,  a  beneficio  di  migliaia  di  utenti.

Infine attraverso  la  condivisione  dello  spettro Linkem e Go Internet avranno la possibilità di sviluppare nelle due Regioni una rete  in  overlay per facilitare la migrazione alla tecnologia 5G. 

Argomenti trattati

Approfondimenti

F
frequenze
G
go internet
L
linkem
M
mise

Articolo 1 di 5