Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Lte, impennata nel 2012. Ma bassa penetrazione fino al 2016

Juniper Research: solo il 6% degli utenti sarà “connesso” alle reti 4G di qui ai prossimi quattro anni. La diffusione sarà spinta dall’utenza business, il sorpasso del consumer nel 2015

22 Nov 2011

L'Lte vedrà una diffusione rapida nei prossimi cinque anni, ma
con una portata globale limitata, secondo Juniper Research. La
società prevede che entro il 2016 ci saranno 428 milioni di utenti
4G, pari però al 6% degli utenti mondiali. La crescita maggiore si
verificherà a partire dal 2012: molti operatori di telefonia
mobile si stanno già preparano al roll out.

Nel corso dei primi anni l'Lte vedrà un predominio tra gli
abbonati enterprise. Ma già a partire dal 2013 si verificherà un
incremento di utenti consumer il cui numero sorpasserà gli utenti
business entro il 2015. Mentre gli utenti aziendali saranno
attratti dall'incremento di velocità nel trasferimento dati e
dalle garanzie offerte nel servizio, l'adozione consumer sarà
spinta dalla diffusione di nuovi terminali basati su tecnologia 4G.
Saranno smartphone e tablet i device dominanti dell'era Lte sul
fronte consumer con il 50% sul totale di abbonati entro il 2016.