Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Lte, produttori pronti al lancio di nuovi terminali

Qualcomm, Motorola e Samsung replicano alle critiche sull’assenza di smartphone 4G: “Siamo in pieno sviluppo. Impennata di domanda a partire dal 2012”

10 Ott 2011

Mancano i device Lte a supporto della nuova tecnologia mobile? Non
è così secondo Mantosh Malhotra, direttore regionale di Qualcomm
in Malaysia, Singapore e Filippine: la disponibilità di handset
che supportano le reti Lte o 4G sta invece aumentando, afferma il
top manager in un’intervista con ZDNet Asia: “L’Lte è in
pieno sviluppo, anche dal lato device. E questi device più veloci
daranno slancio all’innovazione e all'introduzione di nuove
applicazioni e servizi”. Citando le statistiche della Global
mobile Suppliers Association (Gsa), Malhotra ricorda che sul
mercato sono presenti 26 cellulari Lte e molti altri seguiranno
presto.

Il report di luglio della Gsa elencava infatti otto smartphone, 10
computer mobili e otto media tablet tra i prodotti Lte
commercialmente disponibili. E’ vero che la maggior parte
dell’hardware Lte oggi sul mercato ancora appartiene alla
categoria del non-personal computing (come i router e le chiavette
per le connessioni Internet mobili), ma i 161 device totali Lte
esistenti rappresentano comunque una crescita rispetto ai 155
riportati nel precedente studio della Gsa, quello di febbraio 2011.
L’associazione notava anche lo scorso mese che 237 operatori in
85 nazioni stanno investendo nell’Lte.

Le dichiarazioni di Malhotra rispondono alle critiche espresse nei
giorni scorsi dal chief marketing officer del carrier di Hong Kong
Csl, secondo cui i produttori non stanno facendo della
realizzazione di cellulari 4G la loro priorità.

Anche altri vendor hanno replicato alle proteste di Csl: Motorola
Mobility ha detto che l’azienda lavora “a stretto contatto”
con i suoi distributori e carrier in diversi mercati per valutare
quali device lanciare in base all’interesse dei consumatori e
alla disponibilità di rete e ha ricordato di aver introdotto i
cellulari Lte negli Stati Uniti non appena sono diventate operative
le prime reti 4G.

Da parte sua Samsung ha ricordato di aver lanciato il Galaxy S II
LTE e il Galaxy S II HD LTE in Corea del Sud il 26 settembre scorso
e ha ribadito di aspettarsi “una crescita della domanda di
smartphone Lte l’anno prossimo; perciò siamo impegnati a fornire
una vasta gamma di prodotti al mercato nel prossimo futuro”.

Secondo Malhotra di Qualcomm, funzionalità e caratteristiche dei
device 4G dipendono dalle strategie dei produttori di handset più
che dalla tecnologia, ma i cellulari Lte potranno comunque offrire
nuove applicazioni e servizi evoluti, come la videoconferenza e il
cloud computing mobile, grazie all’alta velocità di connessione.