Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Lte, Wind sborsa i primi 682 milioni

Via al pagamento delle frequenze acquisite nella gara: 182 milioni escono direttamente dalle casse dell’operatore e 500 sono frutto del prestito dal parte della controllata Wind Acquisition Finance. I restanti 438 milioni verranno pagati in cinque rate a partire da novembre 2012

04 Nov 2011

Wind ha effettuato il primo pagamento, pari a 682 milioni di euro,
in relazione alle frequenze di 800 mhz e 2600 mhz assegnatele in
seguito all'asta competitiva per le frequenze di quarta
generazione completata lo scorso 29 settembre. Lo comunica una nota
della società telefonica.
Il pagamento dell'importo residuo, pari alla differenza tra il
costo totale per le frequenze di 1.120 milioni di euro ed il
pagamento già effettuato, verrà corrisposto in cinque rate annue
a partire da novembre 2012. Il primo pagamento di 682 milioni di
euro è stato effettuato con una combinazione di disponibilità di
cassa esistente in Wind per circa 182 milioni di euro e 500 milioni
di euro prestati a Wind dalla controllata Wind Acquisition Finance.