Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Lunga vita al rame. Alu lancia il Vdsl2

La nuova soluzione consente di potenziare le performance del doppino e di portare la navigazione a 100 Mbit al secondo. Schiaffo alle Ngn? “No, un volano per la domanda”

23 Set 2011

Alcatel-Lucent accelera il decollo della rete in rame. E lo fa
mettendo a disposizione sul mercato la tecnologia di Vectoring
Vdsl2 e aprendo così la la strada agli operatori di
telecomunicazioni per moltiplicare la velocità dei dati e la
capacità delle attuali reti d’accesso in rame e portare a
consumatori e utenze aziendali velocità di 100 Megabit al secondo
e più.

Moltiplicando la capacità delle reti d’accesso in rame, Alu
consente agli operatori di sfruttare al meglio l’infrastruttura
esistente, così da poter ora espandere la loro offerta di servizi
a banda larga, raggiungendo più velocemente un maggior numero di
utenti.

Molti governi hanno riconosciuto il carattere critico della
disponibilità universale della banda larga per servizi come la
sanità (e-Health) e l’istruzione (e-Learning) on line, oltre che
per lo sviluppo socio-economico. I piani nazionali per la banda
larga indicano specifici obiettivi di larghezza di banda e
orizzonti temporali. Molti operatori hanno incominciato a esplorare
le strade per accelerare la disponibilità e la copertura della
banda larga, al fine di rispondere alla domanda degli utenti, alla
pressione concorrenziale e agli obiettivi fissati dai governi.
“Il piano di Alcatel-Lucent per rendere commercialmente
disponibili le soluzioni di Vectoring Vdsl2 è decisamente
tempestivo – spiega Rob Gallagher, Principal Analyst, Capo della
Ricerca Broadband & TV di Informa – Operatori e governi hanno
dichiarato il loro intento di aumentare la velocità delle reti
broadband per consumatori e aziende, ma la sfida associata ad una
vasta diffusione della fibra fino a casa dell’utente (Ftth) si è
rilevata un ostacolo impegnativo. Il Vectoring Vdsl2 promette di
portare velocità di 100 Mbit/s e più su reti avanzate di tipo
ibrido rame / fibra e mette a disposizione velocità elevatissime a
molti più utenti e in molto meno tempo di quanto si riteneva sin
qui possibile”.

Nel loro graduale passaggio verso la fibra, molti operatori possono
ora beneficiare di opzioni affidabili ed economicamente vantaggiose
che permettono di portare una banda larga di altissime prestazioni
in modo più rapido. Con più di 1,25 miliardi di abitazioni al
mondo attualmente raggiunte dal doppino di rame, le tecnologie Dsl
di nuova generazione, come il Vdsl2 e il Vectoring, offrono un
valido modo per portare più banda a più utenti usando le
esistenti infrastrutture in rame.

“Con il nostro accresciuto portfolio a banda larga, comprensivo
del Vectoring Vdls2 e di recenti innovazioni nella fibra
next-generation, gli operatori possono portare nuovi servizi e
creare nuove fonti di ricavi in modo rapido. Il nostro obiettivo è
aiutare gli operatori – e i Paesi – ad andare sempre più
veloci – sottolinea Dave Geary, presidente della Divisione Wireline
di Alcatel-Lucent – Per gli operatori, tutto questo si traduce in
una riduzione del tempo necessario per il ritorno
dell’investimento, facilitando loro il raggiungimento degli
obiettivi nazionali in materia di banda larga”.

Alcatel-Lucent vanta una agrande esperienza insuperata nel Vdsl2.
L’azienda ha fornito più della metà delle linee di questo tipo
oggi in servizio. Negli ultimi otto anni ha promosso approcci
innovativi che permettono agli operatori di sfruttare al massimo le
loro infrastrutture in rame: per esempio con nuove piattaforme ad
alta capacità e il ‘bonding’, o affasciamento di linee Vdsl2,
in entrambi i casi giungendo sempre prima sul mercato.

Con il Vectoring Vdsl2, Alcatel-Lucent continua questa tradizione
di primogenitura sul mercato. Nel 2010 l’azienda ha sviluppato il
primo prototipo di Vectoring che ha aperto la strada ad
un’intensa campagna di test di laboratorio e sul campo, con
operatori che comprendono Belgacom, P&T Luxembourg, Orange,
Swisscom, Telekom Austria e Turk Telekom. Queste prime esperienze,
associate all’evoluzione della tecnologia, offrono ora ad
Alcatel-Lucent un significativo vantaggio rispetto alla
concorrenza.