Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Massimo Vari in corsa per la delega sulle Tlc

In vista del giuramento al Quirinale, il neo-sottosegretario allo Sviluppo Economico si dimette dalla Corte dei Conti europea. A lui il ministro Corrado Passera potrebbe affidare le telecomunicazioni

01 Dic 2011

Massimo Vari, nuovo sottosegretario allo Sviluppo economico, si è
dimesso dalla sua carica di membro italiano della Corte dei Conti
europea in vista del giuramento al Quirinale. Una lunga carriera
nella magistratura – è stato giudice nonché vicepresidente della
Corte costituzionale – Vari è il candidato più papabile a
ricevere dal ministro Corrado Passera la delega per le Tlc.

Una delega scottante, soprattutto sul fronte delle frequenze tv che
dovranno essere assegnate tramite beauty contest. Mentre
scarseggiano i nuovi entranti – D-Box è stata esclusa così come
Tivùitalia – ci sono, invece, tre ricorsi "pesanti"
presentati al Tar da Rai, Sky e Telecom Italia Media. Tali
frequenze valgono sui tre miliardi, visto l’esito della gara
sulla banda 800 Mhz per la banda larga mobile. Queste ultime
frequenze vanno "liberate" dalle tv locali, a cui sono
state regolarmente assegnate, e che non hanno alcuna intenzione di
accettare i 240 milioni "per tutti" rimasti dopo la legge
di stabilità 2012.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link