Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Metro Ethernet, boom della domanda. Mercato verso i 19,5 mld di dollari

Global Industry Analys: l’aumento delle richieste di ampiezza di banda e l’esigenza di ridurre le spese da parte dei fornitori fanno da traino alla crescita

23 Nov 2010

19,5 miliardi di dollari. Tanto sarà il valore raggiunto dal
mercato globale Metro Ethernet entro il 2015 secondo gli analisti
Global Industry Analys che attribuiscono il boom all'aumento
delle richieste di ampiezza di banda e di terminazioni Man
all'interno degli edifici nelle aree metropolitane, e
dall'esigenza – da parte dei fornitori di connettività – di
ridurre le spese e offrire una migliore qualità del servizio.

La tecnologia Metro Ethernet è diventata un elemento integrante
del settore delle telecomunicazioni, e ha consentito – grazie alla
presenza di funzionalità a livello carrier – di ampliare a livello
geografico l'offerta dei servizi e di ridurre al tempo stesso
il livello dei costi. Il numero delle aziende di telecomunicazioni
che usa la tecnologia Metro Ethernet non solo per l'offerta di
servizi triple play ma anche per la fornitura di connessioni
private, linee virtuali private e servizi privati in ambito
Lan.

Oggi, la tipologia di apparati Metro Ethernet più diffusa è
costituita dagli switch, come viene confermato da tutte le ricerche
su questo specifico mercato. In futuro, il settore Wave Division
Multiplexing (Wdm) è quello destinato a crescere di più entro il
2015.

I fattori alla base del successo di Metro Ethernet sono la
flessibilità, la potenza e la semplicità, che lo rendono una
scelta migliore rispetto alle vecchie tecnologie di rete come
Sonet, frame relay e Atm. Negli Stati Uniti, il mercato delle
E-Line è il segmento più dinamico, sia per il numero delle porte
che vengono installate sia per fatturato.