Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

LA CRISI

Nec pronta a uscire dal mercato degli smartphone

Dopo il fallimento dell’intesa con Lenovo, l’azienda giapponese intende produrre solo “feature phone” e vendere parte dei brevetti in ambito mobile

17 Lug 2013

L’azienda giapponese Nec, fino a qualche anno fa leader indiscussa del mercato degli smartphone nel Paese asiatico ma poi entrata in crisi, sta progettando di abbandonare il settore dopo il fallimento di un previsto accordo con la cinese Lenovo.

Lo riferisce Nikkei, ricordando che dall’anno scorso il colosso giapponese era in trattative con Lenovo. Il 4 giugno la stampa nipponica ha scritto che il secondo produttore mondiale di pc stava trattando con Nec per la nascita di una joint venture per l’assemblaggio e la distribuzione di smartphone. Per altro i due gruppi avevano già collaborato in passato nella fabbricazione congiunta di pc e tablet.

Nec contava di rivitalizzare il comparto della telefonia mobile offrendo all’azienda cinese una quota di maggioranza in Nec Casio Mobile Communications. Ma alla fine l’accordo è saltato.

Nec, che in Giappone al momento detiene solo il 5% della quota di mercato (insufficiente a giustificare la propria presenza in un settore altamente competitivo), intende adesso bloccare la fabbricazione di nuovi smartphone, tra cui quelli con marchio Casio, e concentrarsi solo sui normali “feature phone”. Avrebbe inoltre intenzione di vendere gran parte dei brevetti in ambito mobile ad alcune aziende del settore.

Argomenti trattati

Approfondimenti

L
lenovo
N
nec
N
Nikkei
S
smartphone

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link