L'OUTLOOK

Nokia aggiorna la guidance sul 2021: si allenta la crisi della supply chain

Spinta anche dagli investimenti dei fondi di venture e dai contratti software. Margine operativo atteso tra l’11% e il 13,5%

11 Gen 2022

F. Me

nokia-160211120238

I conti di  Nokia sono andati meglio del previsto nel 2021 e prevede un’ulteriore crescita nel 2022, dato che la crisi della catena di approvvigionamento e l’inflazione sono destinate a diminuire. Lo ha riferito la società in una nota. L’annuncio segue una serie di sorprese di guadagni trimestrali per il produttore di apparecchiature di rete, che lo scorso ottobre è riuscito ad aumentare i suoi profitti del terzo trimestre nonostante una carenza mondiale di chip per computer.

Il gruppo ha ampiamente soddisfatto le aspettative con 22,2 miliardi di euro di vendite nette l’anno scorso e ha aumentato il suo margine operativo nel 2021 tra il 12,4% e il 12,6%, dal 10% al 12%.

La spinta è stata legata agli investimenti dei fondi di venture, un contratto di software una tantum nel secondo trimestre, “le inversioni di accantonamento del debito e alcuni altri benefici una tantum”, ha spiegato la società. Nokia ora si aspetta un margine operativo tra l’11% e il 13,5% nel 2022, citando “miglioramenti continui stimati nel business sottostante, vincoli di fornitura e inflazione dei costi”.

L’amministratore delegato di Nokia Pekka Lundmark ha detto l’anno scorso che la società si aspetta di vedere un miglioramento graduale nel 2022, anche se non era garantito “al 100 per cento”. Lundmark ha avuto il merito di risollevare le sorti del gigante della rete, che ha vacillato nella corsa con la svedese Ericsson e la cinese Huawei nel mercato delle apparecchiature di rete 5G. Dopo aver preso il timone a metà del 2020, Lundmark ha attuato ampi tagli di posti di lavoro, investendo i risparmi nello sviluppo di tecnologie più competitive.

Il gruppo ha anche beneficiato in parte delle disgrazie della rivale Ericsson, la cui quota di mercato in Cina è crollata quando Pechino si è vendicata contro la Svezia per aver bandito Huawei dal suo rollout di rete 5G.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

N
Nokia

Articolo 1 di 2