COPYRIGHT

Nokia cede 450 brevetti all’italiana Sisvel

a casa finlandese ha venduto 47 famiglie di brevetti essenziali per il Gsm, Umts e Lte al gruppo specializzato nella gestione di proprietà intellettuale

16 Gen 2012

Nokia ha venduto all’italiana Sisvel 450 brevetti relativi ad applicazioni mobili. I dettagli economici dell’operazione non sono stati resi noti, ma si tratta di 47 famiglie di applicazioni mobili, relative a singole invenzioni, registrate in diversi paesi. Nokia ha fatto sapere che 33 famiglie di brevetti ceduti sono essenziali per uno o più standard Gsm, Umts e Lte.

Sisvel Group è una società italiana fondata nel 1982 specializzata in gestione di brevetti e proprietà intellettuale.

WEBINAR
Il 5G asse dei territori: così l’Italia colmerà il digital divide
Telco

Nokia, che ha un portafoglio di circa 10mila famiglie di brevetti – pari a più di 30mila brevetti singoli e brevetti di applicazioni – sostiene che l’operazione rientra nel piano di disimpegno del suo business ordinario nel ramo della proprietà intellettuale.

“L’impegno di Nokia nella gestione del portafoglio attivo assicura la valorizzazione corrente del nostro patrimonio di proprietà intellettuale”, dice Mark Durrant, portavoce di Nokia.

Argomenti trattati

Approfondimenti

B
brevetti
C
copyright
G
Gsm
L
Lte
N
Nokia
U
Umts