M&A

Nokia fa shopping in patria: takeover da 350 milioni su Comptel

La telco acquisisce la connazionale finladese specializzata in software di gestione dati per le tlc. Presenza commerciale e know how tecnologico i punti di forza della nuova controllata

10 Feb 2017

Andrea Frollà

nokia-160211120238

Nokia fa shopping in patria e si rafforza nel mercato software. La telco finlandese ha annunciato l’acquisizione della connazionale Comptel, compagnia specializzata in soluzioni di gestione dei dati per il mondo delle telecomunicazioni, staccando un assegno da 347 milioni di euro. Si tratta di un’offerta più alta del 26% del valore in Borsa del titolo Comptel prima dell’annuncio e dimostra la volontà di Nokia di proseguire lungo il processo di trasformazione avviato da qualche tempo.

Dall’acquisto di Alcatel-Lucent al focus sulle reti mobile, la telco sta rifocalizzando il proprio business e il takeover su Comptel si inserisce in questo processo di riposizionamento mirato. L’azienda acquisita da Nokia, fondata nel 1986, finirà sotto il controllo della sussidiaria Nokia Solutions and Networks e permetterà di ampliare l’offerta software, garantendo una maggiore forza commerciale.

Nokia erediterà da Comptel diverse tecnologie, che spaziano dal monitoraggio real-time agli analytics, utilizzate oggi da più di 300 operatori sparsi nel mondo e destinate ad ambiti variegati come il marketing, il supporto clienti e la telemedicina. “I nostri clienti stanno modificando il modo in cui creano e gestiscono le proprie reti, spostando sul software per intelligenza e automazione delle operations – spiega il presidente della divisione Applications&Analytics, Bhaskar Gorti -. Comptel ci aiuterà anche a ottenere incrementi di efficienza grazie alla virtualizzazione”.

Argomenti trattati

Approfondimenti

C
carrier
M
mobile
N
Nokia
S
software
T
tlc