LA TREIMESTRALE

Nokia, gli utili volano a 289 milioni. Lundmark: “Cresceremo ancora”

Profitti in volata del 32% anche se sotto le attese degli analisti. Fatturato in salita del 9%. Il cda dcide di di distribuire un dividendo di 0,03 centesimi per azione. Il ceo: “Buone prospettive per tutto il 2023”

Pubblicato il 20 Apr 2023

Pekka Lundmark

Volano gli utili di Nokia ma la trimestrale delude le attese. Nel primo trimestre 2023 del 32% a 289 milioni di euro rispetto ai 219 milioni dell’anno scorso.

Su base per azione, l’azienda di Espoo, in Finlandia, ha dichiarato un utile netto di 5 centesimi, in aumento del 25% rispetto a 0,04 euro di un anno fa. L’utile comparabile è stato di 342 milioni di euro, ovvero 0,06 euro per azione, rispetto ai 416 milioni di euro, ovvero 0,07 euro di un anno fa.

Le vendite

Le vendite nette sono aumentate del 10% a 5,86 miliardi di euro rispetto ai 5,35 miliardi dell’anno precedente mentre il fatturato netto è cresciuto del 9% rispetto all’anno precedente a valuta costante.

Utili sotto le attese

L’utile operativo comparabile del primo trimestre è sceso a 479 milioni di euro dai 583 milioni dello scorso anno, mancando la previsione di 532,4 milioni di euro degli analisti.

Il dividendo e l’outlook

Il Consiglio di amministrazione ha deciso di distribuire un dividendo di 0,03 euro per azione. La data di registrazione del dividendo è martedì e il dividendo sarà pagato il 4 maggio. Per quanto riguarda l’anno fiscale 2023, la società ha mantenuto le sue previsioni a valuta costante. Il fatturato netto per l’intero anno dovrebbe essere compreso tra 24,6 e 26,2 miliardi di euro, con una crescita del 2%-8% a valuta costante. La guidance per il margine operativo comparabile rimane tra l’11,5% e il 14,0%.

Il commento del ceo Lundmark

Proprio riferendosi all’aumento delle vendite, l’amministratore delegato Pekka Lundmark ha dichiarato che il primo trimestre ha dato “un inizio solido” al 2023 per Nokia, ma “guardando al futuro, iniziamo a vedere alcuni segnali dell’impatto dell’ambiente economico sulla spesa dei clienti”. “Rimaniamo sulla buona strada per ottenere un altro anno di crescita nel 2023, quindi le nostre previsioni sono invariate, con l’aspettativa che la redditività nella seconda metà dell’anno sarà più forte rispetto al primo semestre”.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!


Who's Who


Aziende


Canali

Articoli correlati

Articolo 1 di 3