Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

LA CRISI

Nsn, nuovo riassetto in arrivo a luglio

L’azienda specializzata in reti pronta a varare l’ennesima riorganizzazione. Le attività più toccate in Sud America ed Europa. Possibili ripercussioni anche in Italia

28 Mag 2013

P.A.

Nuova ristrutturazione in vista per Nokia Siemens Networks. Secondo quanto riportato da Bloomberg, l’azienda starebbe per varare un nuovo piano di tagli del personale, a partire da luglio. Sud America ed Europa sarebbero le aree geografiche più toccate dal nuovo piano, con l’accentramento di diverse funzioni, finalizzato a raggiungere risparmi annui per 1 miliardo di euro. Il nuovo piano prevederebbe in particolare il taglio di diverse posizioni a livello di management.

La joint venture fra Nokia e Siemens è in via di scioglimento. Nokia sarebbe propensa a mantenere in vita il business delle reti, mentre Siemens starebbe cercando acquirenti interessati a rilevare le quote detenute nella joint venture.

Nel quadro della nuova ristrutturazione in vista per luglio potrebbe essere coinvolta anche l’Italia, dove non più tardi di un anno fa è stato varato un piano che prevede la cigs a rotazione per 445 dipendenti e la mobilità volontaria per 349, alla quale hanno aderito soltanto 147 persone. Secondo fonti sindacali riportate dal Sole 24 Ore si inseguono le voci di una possibile uscita di scena dell’ad di Nsn Italia Maria Elena Cappello.

Nel gennaio del 2012 Nsn ha annunciato il taglio di 17mila dipendenti, il 23% del personale globale formato da 74mila persone.