Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

IL PROGETTO

Open Fiber e Fibra.City scommettono sugli esports. E lanciano “The Open eGames”

Il debutto il 26 settembre a Milano con “The Open eGames”, evento live con diretta streaming su Twitch. La sfida vedrà protagonisti TonyTubo e Hoolywood285. Ma è solo l’inizio: in programma 5 appuntamenti verso la finale ai Lucca Comics

24 Set 2019

Mila Fiordalisi

Direttore

Mettere la fibra al servizio del gaming. Per esperienze di gioco immersive e interattive senza precedenti. Questa la nuova sfida di Open Fiber in collaborazione con Fibra.City, operatore che commercializza servizi dedicati al gaming. La società capitanata da Elisabetta Ripa si prepara a battezzare la prima iniziativa dedicata agli eSports, “The Open eGames”, i videogiochi “competitivi” che in Italia, secondo gli ultimi dati diffusi da Aesvi (l’Associazione dell’industria dei videogiochi), vantano una fanbase giornaliera di 350mila persone, che balza a 1,2 milioni se si considerano gli utenti “settimanali”, ossia gli avid fan che seguono eventi e competizioni più di una volta nell’arco di sette giorni. Un campione in costante e veloce crescita al punto da rappresentare un vero e proprio “fenomeno” attorno a cui si stanno concentrando investimenti tecnologici importanti per migliorare sempre più le esperienze di gioco.

La fibra “motore” dell’e-gaming

Determinante a tal proposito il ruolo della banda ultralarga e in particolare della fibra: l’alta velocità di connessione è l’unica a poter consentire la massima prestazione di gioco nel corso delle sessioni in particolare in modalità streaming e a “potenziare” quindi le performance di console e dispositivi evitando “interruzioni” o rallentamenti della connessione, da molti utenti ancora segnalati in qualità di ostacolo numero uno durante le competizioni multiplayer. Sempre secondo le rilevazioni di Aesvi il 29% degli esports fan – circa 348.000 persone – si è detto interessato a provare un’esperienza esports in realtà virtuale (VR) a pagamento, esperienza che necessità di una notevole capacità di banda. Di qui la decisione di Open Fiber di scendere in campo.

La sfida di TonyTubo e Hoolywood285

Il taglio del nastro della nuova iniziativa è fissato il prossimo 26 settembre. L’azienda capitanata da Elisabetta Ripa sarà protagonista di “The Open eGames” l’evento che vedrà in sfida TonyTubo e Hoolywood285. L’appuntamento con i due ProPlayer del team Exceed è in via Giacomo Watt 32 e l’evento sarà trasmesso in diretta streaming su Twitch – telecronaca a cura di Pierluigi Pardo. Sfida a cui seguirà un vero e proprio Meet&Greet: solo quattro fortunati fra i presenti – selezionati dal telecronista insieme al coach Hoolywood285 – potranno sfidare i propri beniamini durante l’evento. E a tutti i fan sarà comunque data la possibilità di cimentarsi e divertirsi con uno dei giochi di calcio più amati d’Italia. L’evento sarà riservato e potrà partecipare solo chi riceverà l’invito dopo essersi registrato a questo link.

Via alla Challenge Online: 5 sessioni live e finale ai Lucca Comics

L’evento del 26 settembre sarà solo l’inizio del percorso di Open Fiber nel mondo degli eSports. L’azienda si prepara infatti a battezzare una Challenge Online: 5 gli appuntamenti live sui canali Twitch dei due ProPlayer Exceed che consentiranno al coach del team – Hoolywood285 – di selezionare i due migliori giocatori per la sfida finale del 1° novembre ai Lucca Comics, uno degli eventi più importanti del gaming italiano.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

E
elisabetta ripa

Aziende

A
aesvi
F
fibra.city
O
open fiber

Approfondimenti

E
e-sport

Articolo 1 di 5