Piazza Wi-Fi, via alla nuova app: “on air” tutti gli hotspot pubblici gratuiti - CorCom

CONNETTIVITA'

Piazza Wi-Fi, via alla nuova app: “on air” tutti gli hotspot pubblici gratuiti

Completamente rinnovata l’applicazione per consentire ai cittadini di visualizzare in tempo reale la disponibilità di reti wireless all’interno dei Comuni. Infratel Italia ed il partner tecnico Accurat mettono a disposizione anche il repository Github per tracciare processi e attività completate e pianificare sviluppi futuri

21 Dic 2020

Consentire a cittadini e turisti di individuare in tempo reale le reti wi-fi pubbliche messe a disposizione gratuitamente nell’ambito del progetto Piazza Wi-Fi del Ministero dello Sviluppo Economico che conta oltre 3.200 Comuni aderenti. Con questo obiettivo si rinnova completamente l’app dedicata. Disponibile su Android e iOs permette di visualizzare, anche in assenza di connessione o iscrizione (l’accesso è possibile anche via Spid), gli hotspot di tutte le reti wi-fi gratuite italiane.

“Piazza Wifi Italia rappresenta un modello di successo promosso dal Ministero dello Sviluppo Economico per l’azione di digitalizzazione nei territori, un’iniziativa che ribadisce l’importanza della connettività e dell’infrastrutturazione di rete che, mai come in quest’ultimo anno, sono divenuti elementi fondanti di inclusione sociale e coesione economica del Paese. – commenta Mirella Liuzzi, Sottosegretario al Mise – Questa nuova versione dell’app, improntata su una migliore usabilità, rende ancora più semplice la configurazione e l’accesso per i cittadini, un elemento che contribuirà a favorirne sempre di più l’utilizzo e la diffusione”.

“L’emergenza sanitaria ci sta dimostrando quanto sia importante poter fruire di connessioni diffuse sul territorio. Il miglioramento sostanziale dell’app di Piazza Wi-Fi Italia persegue l’obiettivo di consentire una fruizione migliore di questo importante servizio” sottolinea l’AD di Infratel Italia Marco Bellezza, la in-house del Mise che ha in capo l’execution del progetto “Nel 2020 il progetto ha raggiunto oltre 700 comuni e decine di reti federate.  Nel 2021 dobbiamo moltiplicare gli sforzi per coinvolgere quanti più comuni possibile e migliorare l’app per offrire servizi aggiuntivi abilitati dalla connessione libera e gratuita di Wi-Fi Italia”.

La realizzazione delle nuove aree wi-fi gratuite è resa possibile dai 45 milioni di euro di finanziamento del Ministero dello Sviluppo economico, che amplia la disponibilità degli 8 milioni iniziali. I lavori di sviluppo della rete sono stati affidati a Infratel Italia il 23 gennaio 2019 e sono realizzati da Tim (già collegati oltre 700 Comuni): per i piccoli Comuni nell’ambito della convenzione Consip Lan e per quelli con oltre 2000 abitanti per aggiudicazione di gara. Da marzo di quest’anno, inoltre, il progetto è stato esteso alle strutture sanitarie ed ospedaliere dove si prevede di installare 5000 hotspot gratuiti.

Grazie alla nuova app gli utenti possono visualizzare gli hotspot nelle vicinanze, cercare la disponibilità in altre zone e inoltre visualizzare il percorso per giungere nei pressi dell’hotspot più vicino. Il rinnovamento della app ha fatto leva sul miglioramento e sulla semplificazione della user experience in fase di registrazione al servizio, riducendo al minimo gli errori di compilazione per gli utenti, anche i meno esperti, aumentando anche la conversion rate. Nell’applicazione è disponibile anche un’utile sezione “Help” nonché una lista di Faq per la configurazione del servizio.

Per aumentare il potenziale del progetto e in chiave di trasparenza, Infratel Italia e Accurat hanno anche messo a disposizione il repository Github su cui sono tracciati  i processi e le attività completate, in corso e le ipotesi di sviluppi futuri.

I Comuni possono aderire all’iniziativa online e richiedere i punti Wi-Fi registrandosi sulla piattaforma web. Anche l’Anci aderisce a “Piazza WiFi Italia” promuovendo tra i suoi associati il progetto e le modalità di partecipazione.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

M
marco bellezza
M
mirella liuzzi

Aziende

I
infratel
M
mise

Approfondimenti

W
wi-fi

Articolo 1 di 3