Poste, Agcom estende i tempi per la corrispondenza non ritirata - CorCom

LA DELIBERA

Poste, Agcom estende i tempi per la corrispondenza non ritirata

L’Authority impone a Poste di prorogare i termini di giacenza gratuita. Fra le novità anche maggiori obblighi informativi all’utenza e più trasparenza per i prezzi dei servizi

10 Gen 2014

E.L.

Più tempo per ritirare senza pagare la corrispondenza non recapitata presso gli uffici postali. Su richiesta dell’Agcom infatti dal primo gennaio è passato da 5 a 10 giorni il termine di giacenza gratuita degli invii di corrispondenza non recapitata presso gli Uffici di Poste Italiane. E’ quanto si legge in un comunicato dell’Autorità delle telecomunicazioni.

Nel comunicato Agcom spiega che nell’ambito dell’istruttoria sulle condizioni generali di servizio per l’espletamento del servizio universale postale, che ha portato all’adozione della delibera 385/13/Cons, relatore il Commissario Antonio Preto, l’Autorità, per garantire maggiormente l’utenza, ha chiesto a Poste Italiane di estendere il periodo di tempo entro il quale è possibile ritirare gratuitamente la posta non recapitata.

Oltre all’estensione dei termini di giacenza gratuita, con lo stesso provvedimento, l’Agcom ha approvato ulteriori condizioni a tutela dell’utenza, già in vigore dallo scorso settembre: sono stati ampliati gli obblighi informativi sulle modalità di erogazione dei servizi di Poste Italiane; è stato imposto il rispetto dei principi di trasparenza e non discriminazione nell’applicazione dei prezzi ed è stata prevista una procedura per garantire il recapito di invii affidati ad altri operatori e ritrovati nella rete di Poste Italiane.