Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Prima partnership in Nord Africa

16 Dic 2009

Tunisi Telecom ha regalato l’indipendenza digitale alla Tunisia
grazie alla creazione del primo cavo sottomarino di sua proprietà
ed affermandosi così come leader del settore IT all’interno
della regione africana. Soprannominato Hannibal, in onore del
celebre generale cartaginese che partì dalla Tunisia alla
conquista dell’Italia, il nuovo cavo sottomarino connette il Nord
Africa all’Europa grazie al collegamento diretto al nodo di
Mazara del Vallo della rete di nuova generazione Interoute.

Il nuovo cavo sottomarino offrirà alla Tunisia un percorso
alternativo rispetto a quello dei cavi SEA-ME-WE-4 e KELTRA,
fornendo al paese africano un percorso più sicuro ed affidabile.
Il cavo Hannibal e’ stato posizionato  a più di  un metro di 
profondità al di sotto del fondale marino e questo grazie a
sofisticati ed innovativi macchinari progettati appositamente per
la posa di cavi sottomarini in acque turbolente.
 
L’intera operazione e’ stata realizzata in 68 giorni grazie al
lavoro instancabile  dei 76 uomini dell’equipaggio.

La capacità totale del cavo e’ di 3.2 terabytes al secondo, 7
volte superiore a quella del cavo del consorzio SEA-ME-WE-4 unico
fino ad oggi a servire la Tunisia. Questo notevole aumento di
capacità aumenterà la disponibilità di banda internet del paese
nord africano assicurando così la crescita di servizi broadband
all’interno del paese e sostenendo la diffusione di servizi IP in
tutta l’Africa. La Tunisia diverrà così l’Internet hub
principale per i vicini paesi africani.

Renzo Ravaglia – Country Manager Interoute Italia – ha commentato:
”Interoute e’ orgogliosa di essere stata parte integrante del
processo di “emancipazione digitale della Tunisia; e’ un
momento importante per questo paese che si sta sempre più
affermando come punto di riferimento nell’ambito delle
telecomunicazioni africane”. ”Tunisi Telecom ha realizzato,
negli ultimi anni, investimenti significativi per la
modernizzazione delle infrastrutture di rete creando offerte di
telecomunicazioni tecnologicamente avanzate” .
“La maggiore capacità renderà la Tunisia molto più appetibile
per tutti gli investitori stranieri che cercheranno un business in
Nord Africa”.

Grazie ad Hannibal, Tunisi Telecom sarà in grado di soddisfare la
sempre più crescente domanda di capacità contribuendo alla
crescita economica del paese.
La realizzazione del progetto Hannibal segna la prima partnership
diretta di Interoute in Nord Africa.

Interoute ha già realizzato partnership sull’ Africa orientale
con Seacom. Grazie a questo progetto Interoute ha collegato i
17,000 kilometri di cavo intercontinentale al suo nodo di
Marsiglia, permettendo  grazie all’accesso in Europa  la
creazione di nuove opportunità di business sia per le aziende, sia
per gli operatori dell’Africa orientale.

Questa e’ una dimostrazione di impegno da parte di Interoute per
contribuire allo sviluppo della connettività in Africa fornendo ad
operatori e aziende africani servizi equivalenti a quelli di cui
godono tutti i suoi clienti europei.

Nel corso del 2009 Interoute e’ stata coinvolta in numerosi
progetti in Europa centrale meridionale ed orientale, compreso il
Mediterraneo, la Scandinavia e la Russia.