Rai: via un terzo delle direzioni, nasce un portale pay - CorCom

NUOVO ASSETTO

Rai: via un terzo delle direzioni, nasce un portale pay

In cantiere un portale per i contenuti online a pagamento grazie alla collaborazione con Poste e Chili Tv. Via un terzo delle direzioni, la società sarà divisa in 5 macroaree. Nascerà “Rai commerciale”, cuore economico della società

20 Mar 2014

A.S.

Via un terzo dei dirigenti. Delle attuali 44 poltrone ne rimarranno 29, e il Cda ha già dato il proprio ok. E’ uno dei punti della riorganizzazione interna della Rai in discussione in questi giorni nell’azienda, e di cui oggi il quotidiano La Repubblica ha dato un’anticipazione. Il piano sarebbe stato messo a punto in viale Mazzini con la consulenza di McKinsey & Company, e prevede anche la suddivisione dell’azienda in cinque macroaree: una raccoglierà le aree separate (tra le quali Rai pubblicità), la seconda riguarderà le aree di staff, poi l’area editoriale, che conterà anche su una divisione cultura che comprenderà Rai5 e Rai Quark, l’area finanziaria e quella tecnologica.

Secondo quanto anticipato da Repubblica sarà possibile anche la nascita di un nuovo cuore economico per l’azienda, Rai Commerciale, che riunirà sotto di sé Rai Trade, Rai Canone, Rai Eri, Rai World, Rai Way, 01, Rai Convenzioni e Rai Net.

E se la Rai è tenuta a non offrire programmi a pagamento tramite i canali tv, questa potrebbe essere una prospettiva percorribile per il Web, dal momento che tra i “progetti in sviluppo” sul piano compare anche la creazione di un portale Web in collaborazione con Poste Italiane e Chili tv.

Polemiche intanto in commissione di vigilanza sulle assunzioni di Antonio Melchionna, ex Colgate Palmolive, alla vicedirezione delle Risorse umane, e di Ambrogio Michetti, consulente dello sviluppo strategico proveniente da McKinsey&Company. Rispondendo alla parlamentare Pd Silvia Velo l’azienda ha affermato di aver assunto nell’ultimo anno e mezzo non più di nove manager, lamentando nella propria struttura “atrofia manageriale”.