BANDA ULTRALARGA MOBILE

Rakuten si compra Altiostar Networks. In Germania la prima rete europea “full-virtual”

Perfezionata l’acquisizione totale della società valutata 1 miliardo di dollari. E accordo con 1&1 per un progetto che si annuncia come apripista a livello continentale nell’ambito della progettazione dei network futuri

05 Ago 2021

Domenico Aliperto

fusione-merger-accordo

Rakuten ha annunciato l’intenzione di acquisire Altiostar Networks, società specializzata in soluzioni VRan con cui collabora già da qualche anno. Il gruppo ha sostenuto per la prima volta il fornitore di tecnologia con sede negli Stati Uniti nel maggio 2019, investendo 114 milioni di dollari in quello che era una partnership naturale tra il provider e l’azienda in procinto di lanciare la propria rete mobile completamente virtualizzata in Giappone. Successivamente, nel settembre 2020, in seguito al successo del lancio delle reti 4G e 5G di Rakuten Mobile, l’operatore ha aumentato la propria partecipazione in Altiostar, acquistando il 17,5% posseduto da Tech Mahindra (circa 45 milioni di dollari) come parte di una transazione più ampia. Questa mossa ha reso Rakuten l’azionista di maggioranza della società. Ora, Rakuten annuncia il perfezionamento dell’operazione, con l’acquisto delle restanti azioni di Altiostar, attribuendo alla società un valore superiore al miliardo di dollari.

Il valore strategico dell’acquisizione

“Stiamo entrando in una nuova era in cui gli operatori di rete mobile possono scegliere come costruire e implementare una rete lavorando con le società di software più innovative del mondo per creare soluzioni aperte e interoperabili”, ha affermato Mickey Mikitani, Ceo di Rakuten Group. “Siamo lieti di accogliere il team Altiostar nella famiglia Rakuten poiché condividiamo la passione comune per il potenziamento delle reti mobili attraverso l’innovazione dirompente, offrendo agli operatori mobili di tutto il mondo una tecnologia sicura, conveniente e altamente agile”.

Il Ceo di Altiostar Networks, Ashraf Dahod, che rimarrà in carica anche dopo l’acquisizione, ha aggiunto: “L’architettura Ran aperta e la virtualizzazione sono fondamentali per creare reti incentrate sul software in grado di scalare e adattarsi per soddisfare l’esplosione dei dispositivi e delle applicazioni da cui dipenderanno sempre più la velocità del servizio e i profitti. Diventare una società del Gruppo Rakuten ci consentirà di costruire sulle nostre fondamenta e accelerare il nostro sviluppo tecnologico per aiutare gli operatori a innovare, esplorare nuovi modelli di business e portare la banda larga a prezzi accessibili alle masse attraverso reti mobili su scala web”.

La suite di funzioni di rete Open vRan di Altiostar rimarrà disponibile per gli operatori globali come parte della Rakuten Communications Platform (Rcp).

E in Germania Rakuten si allea con 1&1

Rakuten ha annunciato anche l’avvio di una partnership a lungo termine con 1&1 per costruire una nuova rete mobile in Germania. Insieme al gruppo giapponese, 1&1 costruirà la prima rete mobile completamente virtualizzata in Europa basata sulla tecnologia OpenRan. Nello specifico, Rakuten si occuperà della costruzione dell’apparecchiatura di rete attiva e sarà anche responsabile delle prestazioni complessive della rete mobile di 1&1, che d’altra parte avrà accesso allo stack di soluzioni di accesso, core, cloud e operazioni della Rakuten Communications Platform (Rcp), nonché alla sua rete di partner. In questo contesto, Rakuten fornirà anche il suo software di orchestrazione appositamente sviluppato in modo che la rete 1&1 possa essere gestita in modo altamente automatizzato.

“Con Rakuten, abbiamo dalla nostra parte l’unico esperto OpenRan al mondo che ha davvero una vasta esperienza pratica con questa nuova tecnologia. Rakuten integra idealmente il nostro know-how nelle reti di telecomunicazioni, nei data center e nelle applicazioni cloud. Insieme stiamo costruendo un sistema ad alte prestazioni rete mobile dotata di un’ampia automazione e agilità per sfruttare appieno il potenziale del 5G”, afferma Ralph Dommermuth, Ceo di 1&1. “Grazie alla virtualizzazione completa e all’utilizzo di hardware standard, possiamo combinare in modo flessibile i migliori prodotti. Questo ci renderà un motore di innovazione indipendente dal produttore nel mercato mobile tedesco ed europeo”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

R
Rakuten

Approfondimenti

A
acquisizione
R
reti virtuali
T
telco

Articolo 1 di 5