Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

#TELCO4ITALY

#ReinventingTelecoms, la sfida di Comarch per innovare il settore

Il progetto mira a rivitalizzare il ruolo dei Communications Service Provider (CSP) nel processo di promozione dell’adozione di modelli aziendali digitali. L’analisi di Gianmario Iamoni, Business Development Manager, Comarch and Małgorzata Siwiec, Marketing Director, Comarch

21 Mag 2018

Gianmario Iamoni

Business Development Manager, Comarch and Małgorzata Siwiec, Marketing Director, Comarch

Tale settore ha fornito elementi essenziali che hanno reso possibile la rivoluzione digitale. In tutto il pianeta, la maggior parte delle aziende dipendono dai fornitori di servizi di comunicazione per offrire l’infrastruttura di rete e i miglioramenti di connettività fondamentali per gestire e trasformare la propria attività.

Ma fino ad ora, il ruolo che hanno avuto i Communications Service Provider (CSP) nel processo di promozione dell’adozione di modelli aziendali digitali in altri settori non si è trasformato completamente in un vantaggio competitivo per le stesse telecomunicazioni. Sotto la pressione delle OTT e l’influenza di modelli aziendali obsoleti, i profitti delle telecomunicazioni diminuiscono. In questo ambiente aziendale in rapido cambiamento, gli operatori hanno bisogno di scoprire quale ruolo desiderano assumere e cosa comporta questa scelta.

Sia per sfruttare le nuove partnership e i nuovi modelli aziendali che per avventurarsi in mercati sconosciuti, le telecomunicazioni devono reinventarsi – e questo richiederà tecnologie adatte alle loro nuove operazioni digitali.

Nella loro trasformazione, i CSP avranno bisogno di parecchia flessibilità. Spostare i processi aziendali e di rete in ambienti cloud native darà alle telecomunicazioni l’opportunità di offrire supporto multi dispositivo, implementare più rapidamente i nuovi servizi, semplificare i trasferimenti di dati e raggiungere l’indipendenza hardware.

Questa nuova flessibilità richiederà al marketing di fornire il proprio valore ai clienti creando un ambiente in cui l’utente possa navigare facilmente. Introdurre vendite con approccio omnicanale e strategie di marketing che consentano ai clienti di muoversi perfettamente nei dispositivi e canali di vendita durante il processo di acquisto, se non è stato ancora fatto, sarà un passo necessario. Di conseguenza, processi di vendita ottimizzati consentiranno ai clienti di esplorare tutti i vantaggi delle offerte reinventate degli operatori direttamente dai loro cellulari, mentre diminuiscono anche i flussi di lavoro degli agenti dei clienti.

La grande quantità di ruoli potenziali che i CSP possono assumere richiede una reale preparazione per il futuro e il futuro è 5G. Le reti devono essere progettate intorno a questo, attraverso organizzazioni di partner di fornitori il cui hardware possa essere utilizzato in modo dinamico. Le tecnologie di virtualizzazione come NFV (network function virtualization) e SDN (software defined networks) aiuteranno in modo significativo a stabilire tale cooperazione e a velocizzare l’implementazione dei servizi digitali.

I CSP stanno facendo grandi passi avanti per utilizzare le enormi quantità di dati che raccolgono, ma ora i continui progressi in IA delle telecomunicazioni e apprendimento automatico consentono di allineare le capacità di automazione con dati e processi a un livello molto superiore. In particolare, i sistemi di garanzia che consentono una manutenzione preventiva nella rilevazione dei guasti di rete saranno cruciali per le future operazioni delle telecomunicazioni. In collaborazione con SON (self-organizing networks), queste soluzioni aumenteranno l’efficienza dei processi di rete e diminuiranno i costi della manutenzione di rete tramite il concetto di gestione dei servizi e della rete “zero-touch” automatizzato.

Infine, le attrezzature di telecomunicazione con sensore integrato possono essere monitorate e sottoposte a manutenzione da tecnici mobili autorizzati da soluzioni di gestione della rete di assistenza clienti che usano algoritmi analitici avanzati. Le telecomunicazioni che assistano le proprie operazioni con sistemi FSM completi trarranno vantaggio dalle previsioni che consentono la manutenzione preventiva, da una maggiore efficienza e dalla riduzione del tempo di inattività della rete.

Nella campagna #ReinventingTelecoms (Reinventando le telecomunicazioni) di Comarch, esploriamo l’idea di portare queste innovazioni alle operazioni giornaliere dei CSP. Nei prossimi mesi pubblicheremo i libri bianchi della campagna fornendo un’analisi dettagliata del mercato delle telecomunicazioni, le tecnologie di rottura e il modo migliore di incorporarle con successo nel settore delle telecomunicazioni.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

C
Comarch
T
TELCO PER L'ITALIA 2018

Articolo 1 di 5