Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Salgono su Eutelsat Irlanda e Croazia

Doppio accordo per l’operatore satellitare. T-Ht sceglie la posizione orbitale 16 Est per estendere la copertura della pay tv croata. L’irlandese Sbi venderà banda larga attraverso KaSat

27 Gen 2011

T-HT, operatore leader di telecomunicazioni in Croazia, ha scelto
la posizione orbitale 16° Est di Eutelsat Communications per
estendere la copertura del suo bouquet di pay-TV MAXtv a tutte le
abitazioni della Croazia. Le due società hanno concluso un
contratto decennale per il noleggio di tre transponder che
permetteranno a MAXtv, lanciato su Internet nel 2006, il
consolidamento della sua posizione nel mercato della TV digitale in
Croazia.

Per T-HT, il nuovo servizio satellitare ottimizzerà la copertura
di MAXtv per tutte le abitazioni situate fuori dalla portata
dell’Adsl, ovvero nelle periferie urbane, nelle aree rurali e
nelle isole croate dell’Adriatico. Inoltre, per gli abbonati
all’Adsl di T-HT, un nuovo decoder ibrido permetterà di
usufruire dei servizi interattivi della rete DSL e di tutte le
emittenti televisive digitali in definizione standard e in Alta
definizione trasmesse via satellite.

Gli abbonati potranno scegliere tra diversi pacchetti, incluso uno
di sport con contenuti esclusivi, e accedere a un’ampia offerta
di canali internazionali in chiaro. Utilizzando il decoder ibrido
avranno presto la possibilità di accedere ad altri servizi
internet interattivi, tra cui un servizio di registrazione di
programmi chiamato Snimalica, una video Library, contenuti Internet
interattivi (portali Internet, widgets, red buttons etc…) e
canali in HD. I servizi di abbonamento e l’installazione della
parabola sono forniti dai centri T-HT della Croazia.

Ivica Mudrinić, Presidente del Consiglio di amministrazione di
Hrvatski Telekom (T-HT) ha commentato: «Siamo molto orgogliosi che
MAXtv, primo servizio di pay-TV interattivo sia ora disponibile in
tutto il territorio della Repubblica Croata grazie a
quest’accordo con Eutelsat. Dato che il tradizionale mercato
della telefonia fissa e mobile ha limitate possibilità di
crescita, noi di HT puntiamo a rafforzare la nostra posizione nel
segmento, in continua crescita, dei media e dell’intrattenimento
con un’offerta innovativa di prodotti e servizi. Questo fa di
MAXtv il primo servizio di TV digitale in Croazia e ci permette di
essere i primi a lanciare un servizio ibrido di televisione del
Gruppo Deutsche Telekom. Con oltre 270 000 abbonati IPTV, T-HT è
oggi il più importante operatore di Pay-TV in Croazia.
L’estensione della nostra copertura satellitare alle regioni
rurali e alle isole adriatiche amplierà il nostro servizio e
consoliderà la nostra posizione leader nazionale nel mercato della
televisione digitale».

Andrew Wallace, Direttore commerciale di Eutelsat ha aggiunto :
«Siamo felici che T-HT, sociétà del gruppo Deutsche Telekom,
abbia scelto i 16° Est di Eutelsat per estendere la diffusione del
bouquet MAXtv a tutta la Croazia. Grazie alle migliori tecnologie
terrestri e satellitari, T-HT, permette a tutte le abitazioni
croate di usufruire dell’attuale dinamica dei servizi digitali e
noi siamo orgogliosi di essere stati scelti come partner
satellitare per questa formidabile avventura».

L'operatore Satellite Broadband Ireland (SBI) ha concluso un
accordo commerciale con Eutelsat Communications (Euronext Paris :
ETL) per vendere servizi internet a banda larga attraverso KA-SAT,
il satellite più potente al mondo. Il contratto, che ha una durata
iniziale di 3 anni, e un valore che supera i 5 milioni di euro,
permetterà a SBI di commercializzare Tooway™ di Eutelsat, il
servizio a banda larga di ultima generazione, con una velocità di
download di 10 megabit al secondo e 4 megabit al secondo di upload.
SBI comincerà con lo sviluppare il servizio in Irlanda per
estenderlo poi in tutta Europa.

La soluzione Tooway™ sarà gestita sul nuovo satellite KA-SAT di
Eutelsat, lanciato lo scorso dicembre e la cui effettiva entrata in
servizio commerciale è prevista per maggio 2011. La configurazione
completamente innovativa di KA-SAT, si deve a un carico utile
multifascio di nuova generazione in banda Ka, che permetterà di
fornire soluzioni bidirezionali di accesso Internet via satellite a
costi significativamente ridotti.

Pietra angolare di un’infrastruttura sviluppata in tutta Europa,
KA-SAT sarà collegato a una rete di 10 stazioni di terra – tra
cui una a Cork, in Irlanda – connesse alla dorsale Internet
mediante la fibra ottica. Primo in Europa di una nuova generazione
di satelliti a copertura multifascio e con una capacità
satellitare eccezionale, superiore ai 70 Gbps, KA-SAT inaugura una
nuova era per i servizi a banda larga via satellite che
diventeranno accessibili a prezzi competitivi per utenti e imprese
di tutta Europa e del bacino del Mediterraneo.

«Per garantire lo sviluppo digitale dell’Irlanda è
indispensabile rendere la banda larga accessibile al maggior numero
possibile di abitazioni rurali tra le 367.000 esistenti» ha
affermato Kevin Ryan, direttore esecutivo di SBI. «Grazie a questa
collaborazione con Eutelsat, potremo garantire ai nostri clienti un
servizio di accesso internet via satellite tra i più veloci e
affidabili, a prezzi competitivi. Siamo l’unico provider di
accesso Internet via satellite in Irlanda a fornire ai nostri
clienti nei pacchetti standard un indirizzo IP geolocalizzato,
indispensabile per connettersi ai siti web nazionali come RTE
iPlayer. Questo contratto consolida la posizione di SBI come primo
fornitore irlandese di servizi Internet a banda larga via satellite
per privati e aziende e ci permetterà inoltre, grazie ad un
ulteriore investimento di 1 milione di euro nelle nostre
infrastrutture, di conquistare nuovi mercati in altri paesi europei
come il Regno Unito.»

Arduino Patacchini, CEO di Skylogic, la controllata italiana di
Eutelsat specializzata in attività multimedia, ha aggiunto: «Il
nostro satellite KA-SAT è arrivato nei 9° Est dell’orbita
geostazionaria per una fase di test in orbita prima dell’entrata
in servizio commerciale, a maggio, e noi siamo felici di annunciare
questo primo contratto commerciale con SBI. La capacità via
satellite, la competenza e l’investimento di SBI per garantire un
servizio di prim’ordine, ci sembrano dei mezzi particolarmente
efficaci per ridurre la frattura digitale nelle regioni rurali
dell’Irlanda ».