Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Samsung scavalca Apple e Nokia

Secondo stime non ufficiali la sud-coreana avrebbe superato nel terzo trimestre le due rivali in termini di volumi di telefonini distribuiti. La “scalata” grazie ad Android

21 Ott 2011

Samsung Electronics avrebbe distribuito più di 20 milioni di
smartphone nel trimestre terminato il 30 settembre, e avrebbe
dunque superato sia la leader di mercato Apple che Nokia, il
maggior produttore mondiale di cellulari per volumi. Lo affermano
fonti confidenziali sentite dal Wall Street Journal. Samsung non ha
rilasciato dati ufficiali sul numero di smartphone distribuiti,
mentre i risultati finanziari del terzo trimestre sono attesi per
la prossima settimana.

L’azienda sud-coreana ha beneficiato della sua recente spinta
sulla fascia alta del mercato; la domanda è sostenuta per i
telefoni che i consumatori usano per guardare video, scaricare film
e mandare email. Ma Samsung trae vantaggio anche dalla popolarità
del sistema operativo Android di Google e intanto sta
intensificando in Europa la produzione di telefoni che usano il suo
software prodotto in-house e quello disegnato da Microsoft.

“La crescita sensazionale di Samsung nel segmento smartphone è
stata trainata da una progettazione hardware attraente,
funzionalità avanzate, un forte ecosistema Android e un’estesa
rete di distribuzione globale”, commenta Neil Mawston, analista
di Strategy Analytics, secondo cui il mercato si aspetta che
Samsung abbia distribuito tra i 20 e i 30 milioni di smartphone in
tutto il mondo nel terzo trimestre, contro i 17,1 milioni
distribuiti da Apple (come annunciato questa settimana) nel suo
quarto trimestre fiscale terminato il 24 settembre, e i 16,8
milioni distribuiti da Nokia.

"Abbiamo una strategia diversificata e lavoriamo con diversi
fornitori di software", ha dichiarato Won-Pyo Hong, executive
vice president of global product strategy di Samsung, alla platea
dell’AsiaD, una conferenza organizzata da All Things Digital,
pubblicazione del Wall Street Journal.

Anche se Samsung ha introdotto il proprio sistema operativo per
smartphone nel 2009, ha nel frattempo creato una task force con
Google per arrivare a produrre un modello capace di sfidare gli
smartphone esistenti: è nato così il Galaxy S, poi aggiornato ad
aprile col Galaxy S II. Samsung è anche stata scelta per
realizzare il primo smartphone – il cosiddetto “reference
model," che influenza gli altri produttori – su cui gira la
versione più recente del software di Google, l’Android 4.0 o Ice
Cream Sandwich: come noto, si tratta del Galaxy Nexus, presentato
mercoledì e che sarà il vendita dal prossimo mese.