Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

FIXED WIRELESS ACCESS

A Searchlight il 49% di Eolo, via alla rete wireless a 100 mega

L’obiettivo dell’operazione è di ridurre lo “speed divide” grazie all’ultrabroadband per oltre 7 milioni di famiglie e imprese nel Paese. Il Ceo Luca Spada: “Orgogliosi della fiducia che ci è stata accordata, è una conferma del nostro valore”

11 Gen 2018

A. S.

I fondi gestiti da Searchlight capital partners acquisiscono il 49% di Eolo, principale operatore in Italia nel campo del Fixed wireless ultrabroadband nei segmenti business e residenziale. Il private equity globale, specializzato in investimenti nelle Tlc, sosterrà così i piani di sviluppo della società con base a Busto Arsizio, in provincia di Varese. L’investimento non comporterà cambiamenti ai vertici dell’azienda, dove Luca Spada (nella foto), che ha fondato Eolo nel 1999, rimarrà Ceo e continuerà a mantenere insieme a Elmec Group  il 51% della società.

“Il ricavato dell’operazione – si legge in una nota di Eolo – verrà usato per finanziare la crescita dell’azienda, che ha pianificato investimenti per circa 300 milioni di euro nel periodo 2018-2020. Prende così il via il progetto di realizzazione della prima infrastruttura ultra-broadband fixed-wireless a 100 Mega dedicata alle province italiane, basata su tecnologie di derivazione 5G”. La nuova rete, spiega Eolo, permetterà a oltre 7 milioni di famiglie e imprese in Italia che soffrono un forte “speed divide” di avere accesso ad internet in banda ultralarga. Investimento che andranno a sommarsi ai 200 milioni di euro che Eolo ha investito negli ultimi anni per la realizzazione della propria rete di telecomunicazioni. La società conta oggi su 300mila clienti in più di 5.200 Comuni di 13 regioni italiane, molti dei quali hanno meno di 20 mila abitanti.

“Il nostro modello di business ha raccolto negli anni l’interesse di molti investitori e siamo felici di intraprendere un percorso di sviluppo con Searchlight, che ha una consolidata esperienza e un solido network nella nostra industry e con cui condividiamo una comune visione sullo sviluppo del nostro business – commenta Luca Spada – Eolo è un’azienda unica nel nostro settore. Abilitiamo vaste aree della popolazione e migliaia di imprese alla migliore connessione possibile in Italia. La nostra missione si basa sulla convinzione che le bande di frequenza a 26 e 28 GHz e il fixed wireless access siano strategici per servire i clienti con la tecnologia a 100 Mega. La decisione di Searchlight di investire in Eolo – conclude – conferma il grande valore che l’azienda ha costruito negli anni”.

“Non vediamo l’ora di poter lavorare in partnership con Luca Spada e il suo team – aggiunge Oliver Haarmann, co-fondatore di Searchlight – per portare soluzioni a banda ultralarga innovative e ridurre il digital divide in Italia”.

Advisors di Searchlight Capital Partners nell’operazione sono stati: Chiomenti (consulente legale), Kirkland & Ellis (consulente legale), KPMG (financial accounting, tax, IT), Solon Management Consulting (advisor commerciale), M37 Ventures (advisor tecnologico e IT) ed Aon (assicurazione). Gli advisor di EOLO nell’operazione includono Johan Bode (financial advisor) e Clifford Chance LLP (consulente legale). MPS Capital Service e UniCredit hanno assistito EOLO nel finanziamento dei futuri investimenti e nel supporto dell’operazione.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti sono chiusi.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link