Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Sfida cinese per Sony Ericsson a colpi di PlayStation “mobile”

Bert Nordberg pronto al lancio dell’Xperia Play sul mercato asiatico entro tre mesi. Intanto tutto pronto per il debutto europeo di marzo

01 Mar 2011

Sony Ericsson intende vendere il suo nuovo dispositivo
cellphone-and-videogame, Xperia Play, in Cina ed è aperta a
partnership e joint ventures nel Paese. Lo ha rivelato il Chief
Executive Officer Bert Nordberg durante un’intervista.

Nordberg non ha fornito dettagli sulle tempistiche per il lancio
del dispositivo in Cina, ma ha precisato che sono necessari almeno
tre mesi di preparazione.

Sony Ericsson, che punta sulla PlayStation nello smartphone, ha
presentato il nuovo modello con consolle integrata al Mobile World
Congress di barcellona. Il nuovo dispositivo, battezzato Xperia
Play, sarà sul mercato europeo ed asiatico a partire da marzo.
Ancora top secret gli operatori che saranno coinvolti nel lancio
del nuovo smartphone nel Vecchio Continente. Una versione Cdma del
nuovo dispositivo mobile sarà commercializzata negli Usa in tandem
con Verizon Wireless, maggior alleato statunitense di Sony
Ericsson, a primavera.

I dettagli tecnici dell’Xperia Play, basato su Android, parlano
di un keyboard estraibile per il gaming e un secondo tastierino con
i comandi della PlayStation, oltre a due touch screen. Il
processore Snapdragon di Qulacomm è stato ottimizzato per il
gaming nell’handset, che dispone di uno screen da quattro
pollici.
Sony Ericsson ha annunciato inoltre due altri nuovi modelli di
smartphone: il primo, Xperia pro e Xperia arc, entrambi muniti
della funzione gaming di Xperia Play, basati sul sitema operativo
Android 2.3, meglio noto come Gingerbread.

Sony Ericsson deve lanciare una library di giochi per la serie
Xperia Play. Una cinquantina di titoli sono già disponibili, la
maggior parte nel mercato Android. Una quindicina di sviluppatori
stanno lavorando alla creazione della library, fra cui Electronic
Arts, Gameloft e Glu Mobile.

I commenti sono chiusi.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link