Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

PAGAMENTI MOBILI

Sia-Orange Business Services, alleanza per i Pos wireless

Più vicina la rete unica operativa europea per i pagamenti dai terminali Pos. Orange fornirà una soluzione M2M gestita con servizi di roaming globale per inviare dati all’infrastruttura tecnologica di Sia

27 Mar 2014

Patrizia Licata

Sia e Orange Business Services hanno siglato un accordo di collaborazione che consentirà a banche ed esercenti europei ed extra-europei di gestire pagamenti tramite terminali Pos mobili. Orange Business Services, il ramo di France Telecom-Orange dedicato ai servizi B2B, fornirà una soluzione M2M gestita con servizi di roaming globale, in grado quindi di inviare automaticamente i dati dai terminali remoti all’infrastruttura tecnologica di Sia.

L’accordo permette a Sia di compiere un passo in avanti nella realizzazione di un’unica rete operativa a livello europeo che raccoglierà il traffico dei pagamenti generato dai terminali Pos wireless e da altri canali di collegamento degli esercenti e lo consegnerà in modo sicuro e affidabile ai sistemi autorizzativi di banche, gestori terminali e altri acquirer.

Attualmente Sia ha abilitato quasi 5.000 Pos mobili e prevede di arrivare a circa 60.000 terminali entro la fine dell’anno. Questi dispositivi possono gestire transazioni provenienti da paesi europei (tra cui Francia, Germania, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Romania, Slovacchia, Spagna, Svizzera, Ungheria) ed extra-europei, come ad esempio il Sudafrica.

“Grazie alla soluzione di Orange Business Services, da oggi siamo in grado di semplificare ulteriormente le modalità di comunicazione tra esercenti e banche offrendo pagamenti anche tramite terminali Pos mobili a livello continentale. Ciò riafferma il ruolo di Sia come unico interlocutore in Europa per la gestione del cosiddetto ultimo miglio dei pagamenti, indipendentemente dalla tipologia di connettività impiegata e dal paese dove la transazione ha origine” ha commentato Andrea Galeazzi, Direttore della Divisione Network Services di Sia.

“Siamo lieti che Sia abbia scelto Orange per sostenere l’espansione delle sue attività M2M”, ha dichiarato Bernardo Centrone, Amministratore Delegato per l’Italia e Head of South Central Europe di Orange Business Services. “Le nostre competenze in ambito Machine-to-Machine, unite a un’approfondita conoscenza del settore, ci hanno consentito di fornire una soluzione sicura, flessibile e ridondante che integra un portale web-based M2M e connettività fissa e mobile a livello globale”.

Articolo 1 di 5