Sicilia, firmata convenzione Agcom-Corecom: al Comitato nuove funzioni delegate

Il commissario Nicita sulle nuove deleghe: “Efficace e riuscito esempio di decentramento delle nostre funzioni. Così garantiamo maggiore efficienza agli utenti e più vicinanza agli operatori a livello locale”

04 Dic 2015

Andrea Frollà

Sottoscritta oggi a Palermo la convenzione per l’esercizio delle funzioni delegate al Comitato regionale siciliano per le comunicazioni (Co.re.com.). A porre la propria firma sul documento sono stati il commissario dell’Autorità, Antonio Nicita e per la Sicilia il segretario generale della Regione Patrizia Monterosso, il segretario generale dell’Assemblea regionale Fabrizio Scimè e il presidente del Co.re.com.,Ciro Di Vuolo.

Oltre ai tentativi obbligatori di conciliazione, alla tutela dei minori, al controllo sulle pubblicazioni di sondaggi e all’apertura di rettifiche su istanza di parte, il Comitato eserciterà alcune nuove funzioni.

WHITEPAPER
4G e 5G: reti efficaci per una connessione affidabile e sicura
Networking
Telco

In particolare, definirà le controversie tra utenti e operatori di comunicazione elettronica e vigilerà sul rispetto degli obblighi di programmazione e delle disposizioni in materia di esercizio dell’attività radiotelevisiva locale, tramite il monitoraggio delle trasmissioni dell’emittenza locale. Inoltre, spetterà al Co.Re.Com. tenere il Registro degli operatori di comunicazione (ROC).

“Queste nuove deleghe, oltre a costituire un passo fondamentale verso un modello di amministrazione sempre più al servizio del cittadino, rappresentano un efficace e riuscito esempio di decentramento delle funzioni Agcom – ha sottolineato il commissario Nicita –. Infatti l’azione dei Co.re.com. risulta essenziale, in quanto fornisce strumenti di tutela sempre più efficaci ed agili agli utenti, ma anche di interlocuzione e supporto agli operatori a livello locale.”