Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

SMART CITY. La quarta utility

Internet sta diventando infrastruttura critica a tutti gli effetti: servirà a erogare e gestire servizi in grado di rendere più efficiente la macchina “urbana” migliorando la qualità della vita

09 Mag 2011

Nel mondo si sta sviluppando una grande transizione: nei prossimi
cinque anni circa 500 milioni di persone andranno a vivere nelle
città ed entro il 2050 altre 100 città saranno abitate da più di
un milione di residenti. L’impatto ambientale di questa massiva
urbanizzazione è significativo: le città consumano il 75%
dell’energia mondiale e sono responsabili dell’ 80% delle
emissioni di CO2.

Serviranno dunque informazioni e reti digitali come piattaforme
abilitanti. Oggi tutte le infrastrutture urbane (case, uffici,
trasporti pubblici, ospedali, reti elettriche, etc.) sono o stanno
per essere collegati a Internet. Dopo le prime due fasi, Internet
sta entrando nella terza fase, caratterizzata dal sempre più ampio
numero di sistemi e apparati collegati alla Rete: nel 2013 se ne
prevedono un trilione, includendo oltre ai computer e ai device
mobili anche gli elettrodomestici, i sensori, i mezzi di trasporto,
etc.
La Rete è sempre di più un’infrastruttura critica, in pratica
la quarta “utility” presente nell’ambito cittadino in
aggiunta a quelle più classiche dell’acqua, del gas e
dell’elettricità. Le città che utilizzeranno la Rete come
piattaforma di servizi urbani avranno significativi benefici come
per esempio una gestione della città più efficiente, una crescita
economica continua e una migliore qualità della vita per i
cittadini; in altre parole una urbanizzazione sostenibile.

L’urbanizzazione lancia però una grande sfida: oggi i sistemi e
protocolli presenti in un centro urbano sono spesso non
interoperabili. Solo quando questi sistemi convergeranno in
un’unica Rete di tipo open-system potranno svilupparsi
significative opportunità di produttività, crescita e
innovazione.
Cisco ha in questo ambito lanciato l’iniziativa Smart+Connected
Communities (S+CC), così denominata perché mette al centro di
tutte le attività le persone – i veri protagonisti dello sviluppo
– e unisce gli strumenti di collaborazione e la condivisione delle
informazioni creando una “Piattaforma di Servizi Urbani” capace
di indirizzare le sfide dell’urbanizzazione massiva.
S+CC raggruppa un’ampia gamma di partnership, prodotti, servizi e
soluzioni e usa la Rete come piattaforma. Cambia il modo in cui le
città e i paesi sono progettati, realizzati, gestiti e rinnovati
per raggiungere una sostenibilità economica, sociale e ambientali
e include soluzioni innovative raggruppate in sette aree.

Smart+Connected Real Estate abilita la gestione efficace delle
risorse di un edificio per migliorare l’efficienza operativa; un
edificio viene abilitato a reagire ai bisogni dei suoi utenti e ad
adeguarsi velocemente alle richieste che cambiano, sia interne che
esterne.
Smart+Connected Utilities indirizza la gestione e il consumo di
energia, acqua e gas consentendo di rendere disponibili più
servizi per più persone, di ridurre i costi dell’energia, di
incrementare l’efficienza operativa e dell’energia stessa, di
ridurre le emissioni di CO2.

Smart+Connected Transportation consente di gestire il flusso del
traffico integrando molteplici modalità di trasporto; queste
soluzioni abilitano le persone a incrementare la produttività
durante gli spostamenti, a migliorare la sostenibilità riducendo
l’impatto ambientale, a ottimizzare i trasporti cittadini e la
logistica.
Smart+Connected Safety & Security migliora la gestione
dell’emergenza e della sicurezza grazie alla prevenzione, alla
rilevazione automatica, e al coordinamento delle varie attività di
intervento in loco riducendo perdite di tempo e le criticità
legate all’assenza di informazioni.
Smart+Connected Learning aiuta le scuole, i college e le
università a creare una modalità “connessa” di vivere e di
imparare, a costruire un ambiente di insegnamento on-demand che
rimuova le barriere di comunicazione, faciliti le interazioni
real-time, espanda l’accesso alle risorse e
all’informazione.

Smart+Connected Health realizza sistemi di comunicazione
collaborativi, sensibili e sicuri dove le informazioni andare
direttamente verso il centro di cura; supportato da Cisco
Medical-Grade Network, aiuta le strutture mediche a rispondere ai
pazienti in maniera più efficiente, ad ampliare le iniziative di
prevenzione medicale, ad incrementare in generale la salute delle
persone.

Smart+Connected Government consente alle agenzie governative di
essere più connesse, ridurre i costi e servire meglio i cittadini,
introducendo una cultura “on-demand” che consente significativi
miglioramenti della produttività della Pubblica Amministrazione.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link