Sostenibilità: Prysmian Group confermato nel FTSE4Good Index - CorCom

AMBIENTE

Sostenibilità: Prysmian Group confermato nel FTSE4Good Index

Il pacchetto di obiettivi sulle tematiche Esg è valso al Gruppo anche un miglioramento nell’indice EcoVadis, dove ha ottenuto il livello Platinum

28 Ago 2020

Veronica Balocco

Conferma nell’indice Ftse4Good Index Series per Prysmian Group, società specializzata nel settore dei sistemi in cavo per l’energia e le telecomunicazioni, con un miglioramento del proprio punteggio da 3,9/5,0 nel 2019 a 4,0/5,0.

Il Gruppo, incluso nell’indice Ftse4Good sin dal 2015, ha registrato un progresso significativo soprattutto nella sostenibilità ambientale, definendo una serie di nuovi obiettivi triennali (2020-2022), nell’ambito degli Un Sdgs (Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite). Il nuovo target, in particolare, è quello di portare al 50% la percentuale dei ricavi da prodotti “low carbon” entro il 2022. In questo ambito, i sistemi in cavo sottomarino e terrestre per la trasmissione e distribuzione di energia, i cavi per le applicazioni del settore delle energie rinnovabili e i cavi in fibra risultano di importanza strategica per la transizione energetica e l’economia decarbonizzata.

Prysmian dedicherà inoltre una particolare attenzione anche alla sostenibilità di operations e supply chain, con l’impegno di diminuire le emissioni di CO 2 del 2-3% e il consumo energetico del 3% entro il 2022, incrementando contemporaneamente la percentuale di rifiuti riciclati del 66%.

WHITEPAPER
Come dotare i dipendenti di una connettività enterprise in pochi step?
Networking
Telco

Ma gli impegni del Gruppo in termini di sostenibilità non si fermano qui. Nell’ambito sociale, Prysmian si è infatti posto l’obiettivo di alzare la percentuale di donne in posizioni executive al 18% e quella delle white-collar al 40% grazie al progetto “Side by Side”. Nel 2020 ha inoltre lanciato una nuova politica di remunerazione che collega i programmi di incentivazione manageriale al raggiungimento di obiettivi di sostenibilità a breve e medio termine, per integrare in modo ancor più evidente le tematiche ESG (Environmental, Social, Governance) nelle strategie di business.

Questo pacchetto di policy è valso al Gruppo svariate note di merito: dopo essere stato incluso lo scorso anno per la prima volta nel Dow Jones Sustainability Index World, prestigioso indice internazionale che valuta la performance ESG di circa 2.700 aziende, ora Prysmian registra anche un miglioramento delle performance dell’indice Ftse4Good e incremento dei punteggi dell’EcoVadis Index, ottenendo 76 su 100 e aggiudicandosi quindi il livello di riconoscimento Platinum. EcoVadis è una piattaforma che offre una valutazione della performance RSI (Responsabilità sociale d’impresa) delle aziende sulla base di standard di sostenibilità internazionali, con l’obiettivo di monitorare la sostenibilità delle supply chain globali.

Oltre a questo, Prysmian ha infine ottenuto la classificazione EE+ da Standard Ethics, agenzia di rating indipendente sulla sostenibilità e promotrice di un nuovo standard basato su valutazioni di lungo periodo fondate sulla “compliance” (lo Standard Ethics Rating).

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

P
Prysmian

Approfondimenti

S
supply chain