FIBRA

Sparkle si rafforza in Brasile e apre il secondo Pop a Fortaleza

La società del gruppo Tim porta così a 14 i propri Punti di presenza nel Paese sudamericano, integrati con la dorsale IP Tier-1 Seabone che collega Argentina, Brasile, Bolivia, Cile, Colombia, Panama, Perù, Porto Rico e Venezuela

27 Apr 2022

A. S.

sparkle

Supportare la crescente domanda di connettività internazionale in Brasile. E’ questlo l’obiettivo di Sparkle con l’apertura di un nuovo punto di presenza a Fortaleza, in Brasile, in secondo della società nella città e il 14esimo nel Paese. Il nuovo PoP, si legge in una nota dell’operatore di servizi internazionali, amplia la capillarità della rete di Sparkle in Brasile, che conta su punti di presenza anche a San Paolo, Rio De Janeiro, Porto Alegre e Salvador, “consolidando il suo posizionamento come una delle principali dorsali Tier-1 in Sud America e tra i principali operatori internazionali in tutto il continente americano”.

Il PoP, spiega ancor Sparkle, è completamente integrato con la dorsale IP Tier-1 globale di Sparkle Seabone, che vanta un’ampia copertura in Centro e Sud America con punti di presenza in Argentina, Brasile, Bolivia, Cile, Colombia, Panama, Perù, Porto Rico e Venezuela. “Inoltre, grazie alla sua rete terrestre e sottomarina, che include le due ‘autostrade digitali’ Seabras-1 nell’Atlantico e Curie nel Pacifico, Sparkle offre quattro rotte diversificate per la connettività dal Sud al Nord America garantendo ridondanza completa e un’alta qualità di navigazione”.

Collegandosi al PoP imprese, operatori, Isp, content e application provider hanno a disposizione una gamma completa di soluzioni IP che comprendono, oltre al servizio di transito IP Seabone, anche le soluzioni DDos Mitigation, che offre la possibilità di proteggere la propria rete dagli attacchi, e Virtual Nap che fornisce accesso virtuale ai principali Internet Exchange Point (Ixp) senza la necessità di costruire infrastrutture proprietarie.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

S
sparkle

Approfondimenti

C
connettività
D
ddos
I
Internet exchange point

Articolo 1 di 2