T-Mobile Us, "gaffe" con i clienti Blackberry - CorCom

IL CASO

T-Mobile Us, “gaffe” con i clienti Blackberry

L’operatore americano scatena le ire dei suoi clienti BB per la campagna promozionale che li invita a passare ad iPhone. Ora cerca di riparare con un credito extra per i fedelissimi della casa canadese

21 Feb 2014

Patrizia Licata

T-Mobile Us nella bufera dopo una campagna promozionale fatta girare su Internet con cui ha scatenato le ire dei suoi clienti che usano gli smartphone Blackberry. Il carrier ha cercato di convincerli ad abbandonare il loro vecchio cellulare per un nuovo iPhone ma la manovra non è piaciuta né agli utenti Blackberry, che sono molto affezionati al brand canadese, né ai vertici del produttore dell’Ontario.

T-Mobile Us ha ideato una campagna pubblicitaria online che presenta un’offerta specificamente disegnata per spingere i suoi clienti Blackberry a passare ad iPhone 5 e che prospetta il passaggio come un “upgrade” del telefono. Questo tipo di messaggio ha scatenato l’immediata reazione del Ceo dell’azienda canadese John Chen che, sempre su Internet, ha pubblicato una nota difendendo Blackberry e manifestando la sua “indignazione” per una campagna promozionale quanto mai “inappropriata”. Intanto le critiche e gli attacchi degli utenti dei Blackberry si sono riverberate sui social network.

Oggi T-Mobile Us cerca di rimediare: l’operatore offre un credito di 200 dollari a qualunque cliente passi a un altro device al posto del Blackberry, ma per chi passa da un Blackberry vecchio a uno nuovo, il credito sarà di 250 dollari. Un premio, insomma, ai fedelissimi del brand canadese, come sottolineato dal chief marketing officer dell’operatore mobile, Mike Sievert: “Vogliamo dimostrare agli utenti di Blackberry quanto apprezziamo e rispettiamo la loro passione e fedeltà a T-Mobile e a Blackberry“.