Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

TLC

Tassa sui cellulari, Mise chiede parere dell’Avvocatura

L’annuncio del sottosegretario alle Comunicazioni, Massimo Vari: “Abbiamo chiesto una valutazione sull’applicabilità dell’imposta”

15 Nov 2012

Giampiero Rossi

“Il ministero dello Sviluppo economico, consapevole della rilevanza della questione, e dell’esigenza di avere un quadro valutativo più compiuto sull’applicabilità della tassa di concessione governativa, ha recentemente chiesto un parere all’Avvocatura dello Stato ed è in attesa di riceverlo”. Lo ha affermato il sottosegretario allo Sviluppo economico, Massimo Vari, rispondendo alla Camera a un’interpellanza di Enzo Raisi (Fli) sulla tassa di concessione governativa che grava sui contratti di telefonia mobile in abbonamento.
Raisi ha sottolineato come sull’applicabilità della tassa, specie dopo il varo del Codice delle comunicazioni, ci siano interpretazioni contrastanti, ma l‘Agenzia delle entrate ne abbia confermato la validita’, anche dopo una sentenza della Cassazione. Una situazione, ha rilevato, che causa contenzioso e potrebbe provocare problemi all’Erario.

Argomenti trattati

Approfondimenti

A
agenzia delle entrate
M
massimo vari

I commenti sono chiusi.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link