Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

#telco4italy19

Telco per l’Italia, il nostro reportage

Pieno di presenze con 1.180 iscritti, 34 speaker e 22 sponsor e in pole position sui social con l’hashtag #telco4italy19. Ecco tutti gli interventi dei protagonisti

13 Giu 2019

Edizione record per Telco per l’Italia, che ha fatto il pieno di presenze con 1.180 iscritti, 34 speaker e 22 sponsor. “La rete delle reti” il titolo che abbiamo scelto quest’anno e attorno a cui abbiamo costruito il dibattito. Molti gli spunti emersi, molte le proposte e molte le idee condivise in questa lunga giornata. Fibra e 5G rappresentano i pilastri della nuova competitività e non a caso i riflettori si sono accesi sulla necessità di spingere l’acceleratore sui progetti in corso e su quelli da avviare. Ma per accelerare bisognerà rivedere le regole del gioco, mettere a punto un piano di investimenti di lungo periodo, sfruttare al meglio i fondi europei, ottimizzare l’uso delle risorse frequenziali, abbattere al minimo i costi valorizzando gli investimenti: queste le priorità indicate dai protagonisti di Telco per l’Italia.
A seguire il nostro reportage

Bellezza: “Banda ultralarga priorità per il governo. L’intervento pubblico è necessario”

Tim-Open Fiber, Nicita: “La tensione deve trovare uno sbocco, evitare due rischi di fallimento”

Guindani: “Ultrabroadband, nel Def segnali positivi. Ma bisogna passare all’azione”

Avenia: “Il 16 luglio presenteremo al governo un Piano straordinario per il digitale”

Rangone: “Tlc, così non si può più andare avanti. Regole del gioco vanno ripensate”

Le telco italiane: “Continueremo a investire, ma bisogna spingere la domanda business”

Dècina: “Obiettivo apertura 1600 cantieri ultrabroadband entro giugno”

Sassano: “Cresce la richiesta di spettro ‘locale’ per il 5G. Istituzioni valutino qualità e uso delle risorse”

Network e tower company “spina dorsale” del Paese

Opilio: “Cinque progetti italiani candidati ad accedere ai fondi per le aree grigie”

Baile: “5G disruptive per i nuovi ecosistemi industriali”

Smith: “5G, la partita si vince sulla data governance. AI nuovo motore”

Ultrabroadband leva di occupazione sostenibile, cruciale fare sistema

Più valore con i servizi strategici. Ma servono nuovi modelli di business

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

T
Telco per l'Italia 2019

Articolo 1 di 4