Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

ACQUISIZIONI

Tele2 Russia nel mirino di Mikhail Fridman

Il miliardario che controlla Vimpelcom e Wind tramite il gruppo Alfa in lizza con la banca Vtb per rilevare le attività del carrier svedese

28 Mar 2013

P.A.

Bagarre in Russia per l’acquisizione delle attività di Tele2, la filiale dell’operatore svedese di telefonia fissa che vuole uscire dalla Russia per concentrarsi sui mercati scandinavi. Due i contendenti in lizza per l’acquisizione: si tratta della banca semipubblica Vtb, pronta a mettere sul piatto un’offerta di 3,5 miliardi di dollari, e del miliardario Mikhail Fridman (nella foto), che tramite il gruppo Alfa, attraverso il quale controlla fra le altre cose la maggioranza di Vimpelcom – l’operatore cui fa capo Wind – è pronto a rilanciare con un’offerta dell’ultima ora compresa fra 3,6 e 4 miliardi di dollari.

“L’offerta di Vtb è inferiore al valore di Tele2, siamo pronti a rilanciare”, ha detto un portavoce del gruppo Alfa. Fridman dispone di grossa liquidità al momento, che vuole reinvestire nel settore telecom, avendo da poco ceduto la sua quota in Rosneft per 14 miliardi di dollari. L’anno scorso Fridman ha ceduto le sue quote nell’operatore mobile Megafon.

Argomenti trattati

Approfondimenti

M
MegaFon
M
mikhail fridman
T
tele2
V
vtb