Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Telecom, Asati appoggia la lista Assogestioni

I piccoli azionisti scaldano i motori in vista dell’assemblea del 4 maggio: “No alla politica di remunerazione. Nostre posizioni allineate con i fondi Iss e Glass Lewis”

21 Apr 2017

Asati scalda i motori in vista dell’assemblea Telecom del 4 maggio. I piccoli azionisti hanno avviato la raccolta di delega tra i propri associati e ha presentato tutta la documentazione necessaria per raccogliere deleghe anche tra gli altri azionisti, con l’intento di aggregare le minoranze e far valere i diritti anche in sede assembleare.

Nelle intenzioni di voto dell’associazione si evidenziano le posizione allineate con i fondi di investimento Iss e Glass Lewis che si esprimono a favore della lista di Assogestioni e dicono no alla politica di remunerazione. Per il rinnovo del cda, Asati sottolinea come la lista di Assogestioni rappresenti “veicolo di professionalità autorevoli e indipendenti, maggiormente garanti degli interessi di lungo termine per tutti gli azionisti di minoranza”.

“Tuttavia, come evidenziato da Iss, appare evidente che non ci sarà alcuna competizione per ottenere un posto in cda, considerando che, fissato a 15 il numero di amministratori, le liste che si contrappongono sono formate da 5 candidati per Assogestioni e 10 candidati per Vivendi – si legge in una nota – Quindi, tutti eletti ma, tutti contenti? Sarà interessante osservare cosa accadrà in assemblea per la nomina del presidente, questione che potrebbe essere demandata al nuovo cda, previsto per il giorno 5 maggio e contestualmente quale saranno le decisioni consiliari sulla nomina dell’amministratore delegato”.