Telecom, già venduta l'Argentina - CorCom

"CURA TELEFONICA"

Telecom, già venduta l’Argentina

Operazione lampo: 960 milioni di dollari dalla cessione della partecipata sudamericana alla Fintech del messicano Martinez

14 Nov 2013

Operazione Argentina: ci sia attendevano tempi veloci, sono stati velocissimi. Questa mattina Telecom Italia ha annunciato di avere accettato l’offerta d’acquisto di Fintech per l’intera partecipazione di controllo di Telecom Argentina. Fintech è un fondo specializzato in debiti sovrani e aziendali, controllato dal magnate messicano David Martinez. La “cura Telefonica” è dunque già operativa.
Dall’operazione di cessione la società guidata da Marco Patuano incasserà un importo complessivo di 960 milioni di dollari. Lo precisa una nota della compagnia telefonica, sottolineando che lci si attende un impatto “non significativo” sull’indebitamento finanziario netto consolidato del gruppo.
Dell’intero incasso, 100,5 milioni saranno corrisposti a fronte di “ulteriori pattuizioni correlate all’operazione”, tra cui la messa a disposizione delle società argentine di servizi tecnici di supporto per una durata massima di tre anni.
Fintech ha detto che, nella misura di quanto sarà richiesto dalle norme vigenti, lancerà un’offerta pubblica sulle azioni quotate di Telecom Argentina e di Nortel Inversora, una delle società attraverso cui Telecom detiene azioni della società argentina.

Telecom Argentina, di cui il gruppo Telecom Italia detiene un interesse economico del 22,72%, ha consuntivato nell’anno 2012 ricavi per 22,1 miliardi di pesos argentini (3,8 mld euro) con un Ebitda margin del 29,6%. Nei primi nove mesi del 2013 i ricavi sono stati pari a 19,8 miliardi di pesos argentini (2,9 mld euro) con un Ebitda margin del 27,9% e un Ebit margin del 12,4%.

Fintech ha manifestato l’intenzione di rispettare i piani di Investimento del prossimo triennio del Gruppo Telecom Argentina per lo sviluppo delle infrastrutture di telecomunicazioni ed il miglioramento della qualita’ dei servizi. Telecom Italia ha accettato di continuare a supportare Telecom Argentina con particolare riferimento alle aree dell’innovazione e della tecnologia.