Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LE NOMINE

Telecom Italia, ecco chi sono i nuovi consiglieri

Il nuovo cda composto da 13 membri: 3 della lista Assogestioni e 10 di Telco, seppure indipendenti. Per la prima volta molte le donne: sono 5 su 13 consiglieri

17 Apr 2014

F.Me.

È partita la svolta da “public company” di Telecom Italia che da ieri ha un nuovo cda per la maggior parte formato da indipendenti e un presidente, Giuseppe Recchi, per la prima volta nominato direttamente dall’assemblea dei soci affollata come non mai: era presente il 56% del capitale. Ma, a sorpresa, è emerso anche un nuovo equilibrio nell’azionariato. Al momento del voto per il rinnovo del consiglio la lista più votata è risultata quella di Assogestioni, i fondi comuni, con il 50,28% dei voti – in larghissima parte fondi internazionali – contro il 45,5% di Telco che aveva presentato, come di consueto, la lista di maggioranza. A seguire la lista Findim di Marco Fossati, rimasta fuori dal board per un soffio.

Il cda è composto da 13 membri. “Come da Statuto, sulla base delle liste presentate dai soci – spiega una nota di Telecom – sono stati nominati 6 amministratori della società: 3 della lista presentata da un gruppo di società di gestione del risparmio ed investitori istituzionali internazionali, che ha ottenuto il maggior numero di voti: Lucia Calvosa (indipendente), Davide Benello (indipendente), Francesca Cornelli (indipendente). Altri 3 sono stati eletti all’interno della lista Telco Spa, che è risultata seconda per numero di voti: Giuseppe Recchi (indipendente), Marco Patuano, Baroness Denise Kingsmill (indipendente).

Non essendo stata così completata la composizione del Consiglio di Amministrazione con il voto di lista, sono stati eletti dall’assemblea con voto a maggioranza i seguenti consiglieri proposti dal socio Telco: Flavio Cattaneo (indipendente), Giorgina Gallo (indipendente), Tarak Ben Ammar, Laura Cioli (indipendente), Giorgio Valerio (indipendente), Jean Paul Fitoussi, Luca Marzotto (indipendente).

In un periodo in cui si parla molto di quite di genere da rilevare il fatto che cinque consiglieri su 13 sono donne. Ecco chi sono:

Lucia Calvosa (indipendente) – E’ nata a Roma il 26 giugno 1961, è professore ordinario di diritto commerciale nella Facoltà di Economia dell’Università di Pisa. Dal 2005 è componente del cda della Fondazione Teatro di Pisa, nonché del cda della Fondazione Arpa e, dal 2009, del cda della Camera di Commercio di Pisa. Nel corso del 2008 è stata nominata socio della Fondazione Cassa di Risparmio di San Miniato, nonché socio della Fondazione Cassa di Risparmio di Pisa.

Francesca Cornelli (indipendente) – E’ Professore di Finanza alla London Business School, e research fellow del CEPR (Centre for Economic Policy Research).

Baroness Denise Kingsmill Cbe (indipendente) – E’ nata in Nuova Zelanda il 24 aprile 1947, membro della Camera dei Lord dal 2006, attualmente fa parte del supervisory board di E.On ed e’ consigliere di International Airlines Group e APR Energy.

Giorgina Gallo (indipendente) – Nata nel 1962, presidente onorario di L’Oreal Italia di cui è stata amministratore delegato fino allo scorso dicembre.

Laura Cioli (indipendente) – Nata nel 1963, ingegnere, master in Business Administration all’università Bocconi, già executive director in Vodafone, senior vice presidente – gas and power in Eni, direttore generale di Sky Italia, dal settembre scorso è amministratore delegato di CartaSi.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Link

Articolo 1 di 2