Telecom Italia, la vendita dell'Argentina ormai è fatta - CorCom

LA CESSIONE

Telecom Italia, la vendita dell’Argentina ormai è fatta

Mandato al management per proseguire con la cessione. Si punta a concludere l’operazione con la finanziaria Fintech di David Martinez e a incassare almeno un miliardo di dollari

11 Nov 2013

F.Me.

Telecom Italia è vicina alla cessione della propria quota del 22,7% detenuta in Telecom Argentina. Il consiglio di amministrazione della compagnia riunitosi oggi in conference call sotto la presidenza di Aldo Minucci ha dato pieno mandato all’Ad Marco Patuano sulla vendita delle partecipazioni dirette e indirette nella costola sud americana. L’operazione era stata annunciata in occasione della presentazione del nuovo piano industriale di Telecom il 7 novembre relativo al triennio 2014-2016.

Il probabile compratore sarà la finanziaria argentina Fintech per un valore stimato attorno a 1,4 miliardi di dollarii, ma ad ogni modo la compagnia punta a incassare almeno un miliardo. A capo del fondo Fintech c’è l’uomo d’affari messicano David Martinez Guzman, nato a Monterrey nel 1957. Fintech è un fondo specializzato in debiti sovrani e aziendali con sedi a Londra e New York.

Martinez si è diplomato da ingegnere elettrico al “Tecnologico” di Monterrey (Itesm), e conta anche su una laurea in economia aziendale conseguita alla Harvard Business School, dove ha iniziato a tessere una serie di rapporti che gli sarebbero tornati utili per la sua carriera successiva.

Tra i trascorsi del magnate messicano ci sarebbe anche un soggiorno di sei mesi al seminario dei legionari di Cristo a Roma, dove avrebbe studiato per diventare sacerdote. Dopo la laurea, alla soglia dei 30 anni, nel 1987, al decisione di fondare Fintech, operazione resa possibile – si legge su Wikipedia – da un prestito di 300mila dollari ottenuto dalla nonna, e che avrebbe rimborsato con tanto di interessi dopo un anno.