BUSINESS

Telefonica punta a “monetizzare” il traffico mobile

Battezzata la business unit Dynamic Insights. L’obiettivo è fornire ai clienti – privati e PA – soluzioni per l’analisi del comportamento di fasce specifiche di abbonati. Smart Steps il primo prodotto destinato ai retailer

Pubblicato il 10 Ott 2012

P.A.

data-cloud-120209115836

Telefonica ha lanciato una nuova business unit, si chiama Dynamic Insights, per vendere a privati ed enti pubblici i dati relativi al traffico raccolto in maniera anonima sui suoi network mobili. L’obiettivo è monetizzare l’enorme mole di informazioni che riguardano i suoi abbonati, suddivisi in ampie fasce basate ad esempio sull’età, e trovare così fonti alternative di ricavi per fronteggiare il progressivo declino delle fonti tradizionali di ricavi come la voce e gli sms. Lo scrive l’agenzia Reuters.

Il primo prodotto della nuova divisione, destinato al mercato dei retailer, si chiama “Smart Steps”. Analizzando i dati sul traffico e gli spostamenti degli abbonati, i retailer potranno ad esempio verificare quanti under 18 hanno fatto shopping in un determinato centro commerciale, a che ora hanno fatto acquisti e in che giorno della settimana. Una serie di informazioni desunte dall’analisi del traffico mobile, preziose per i commercianti, in base alle quali pianificare determinate campagne promozionali o incrementi di staff negli orari di picco di visitatori.

Stephen Shurrock, chief commercial officer di Telefonica Digital, ha detto che già oggi una parte dei dati mobili è utilizzata per servizi come il traffic management. Ma il progresso tecnologico in settori come lo storage e gli analytics aprono le porte all’analisi di enormi quantità di dati, i Big Data, dai quali è possibile trarre un volume enorme di informazioni. Shurrock sottolinea che il nuovo prodotto, destinato ai retailer, non consente di individuare il numero di telefono dell’utente: “La soluzione non riguarda i singoli clienti”.

Telefonica ha siglato un accordo con la società di analisi Gfk, per promuovere il lancio del nuovo prodotto in Germania, Uk e Brasile entro l’anno.

Jeremy Green, analista di Ovum, ha detto che gli operatori vendono già i loro dati, anche se in maniera più frammentata di quanto non si appresti a fare Telefonica. “Vodafone, ad esempio, vende dati sul traffico di rete al produttore di navigatori e mappe digitali TomTom”, ha detto Green, aggiungendo che l’iniziativa di Telefonica è una mossa intelligente e rientra nella strategia complessiva del gruppo, di trovare fonti alternative di ricavi rispetto alla sola vendita di connettività.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 3