Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Tensioni con la Kroes, si dimette il portavoce Todd

Secondo indiscrezioni alla base delle decisione ci sarebbero alcuni commenti ‘off record’ sull’iniziativa relativa alla creazione di un gruppo di lavoro sulla libertà di stampa in Europa

21 Ott 2011

Jonathan Todd si è improvvisamente dimesso dal suo incarico di
portavoce della Commissione europea per l’Agenda Digitale, a
quanto pare per disaccordi con il Commissario Neelie Kroes. I
rapporti tra i due sembravano buoni finché la Kroes è stata
commissario alla Concorrenza, ma le tensioni sarebbero aumentate da
quando la politica olandese è diventata responsabile della Digital
Agenda.

Secondo alcune voci che circolano a Bruxelles, Todd avrebbe
lasciato l’incarico in seguito a una serie di ‘incidenti’
relativi alle informative per la stampa, culminati con alcuni
commenti rilasciati off record sull’iniziativa del Commissario
sulla creazione di un gruppo con il compito di vigilare sulla
libertà di stampa in Europa, analizzando temi come le le
interferenze politiche, le minacce legali ai diritti dei
giornalisti, l’influenza delle multinazionali sull’editoria e
la concentrazione della proprietà dei media.

Sulla stampa erano infatti circolati commenti critici
sull’iniziativa della Kroes, ma non si sa se a farli circolare
sia stato davvero l’ormai ex portavoce che, comunque, ha
incassato il sostegno di molti suoi colleghi. La Commissione non ha
ancora preso decisioni in merito alla sostituzione di Todd. Le sue
improvvise dimissioni stanno creando molto caos nell’ufficio
stampa della Kroes, dove ricopriva un ruolo molto importante.