Ti Media abbatte le perdite e valuta la cessione della newco delle torri - CorCom

LA SEMESTRALE

Ti Media abbatte le perdite e valuta la cessione della newco delle torri

Grazie alla vendita di La7 e Mtv il primo semestre chiude con un rosso di 5,2 milioni dai precedenti 133,5 milioni. Ma calano ricavi ed ebitda. Via al “market sounding”: si punta a testare l’interesse del mercato per Persidera

30 Lug 2014

F.Me.

Telecom Italia Media riduce il rosso. Il primo semestre si è chiuso con una perdita di 5,2 milioni, in netto miglioramento dal rosso 133,5 milioni del primo semestre 2013. Il risultato beneficia della cessione di La7, e Mtv Italia per complessivi 137,9 milioni. I ricavi si sono attestati a 30,6 milioni, in calo di 8 milioni e l’ebitda è stato pari a 11,3 milioni in ribasso di 7 milioni. L’indebitamento finanziario della società controllata da Telecom Italia si è attestato a 257,6 milioni, in calo di 2,3 milioni rispetto al livello di fine 2013.

“L’andamento – spiega la nota – è principalmente attribuibile al fabbisogno per investimenti industriali pari a 3,7 milioni, al risultato della gestione operativa del periodo (ebitda -11,3 milioni e working capital +0,3 milioni), all’effetto netto derivante dal consolidamento di Rete A (21,1 milioni), e all’incasso del consolidato fiscale per 20,5 milioni, legato perlopiù al pagamento degli interessi sul debito”.

Intanto, come annuncia una nota, TI Media e l’Espresso hanno iniziato l’attività di market sounding per “valutare l’interesse del mercato all’acquisizione di Persidera”. TI Media inoltre conferma che “prosegue il processo di integrazione tra Persidera e Rete A con la messa in campo di un piano per accelerare e massimizzare le sinergie tra le due società. Tale piano prevede anche la fusione per incorporazione di Rete A in Persidera entro la fine del corrente anno”.