Tim Brasil, il cda spinge su cessione torri ed espansione del 4G - CorCom

STRATEGIE

Tim Brasil, il cda spinge su cessione torri ed espansione del 4G

Il cda della “costola” di Telecom Italia raccomanda la partecipazione all’asta dei 700 MHz ad agosto e autorizza il management a iniziare l’analisi delle proposte per le infrastrutture di telefonia mobile

15 Apr 2014

Patrizia Licata

Il cda di Tim Participacoes, l’operatore mobile brasiliano controllato da Telecom Italia, “ha autorizzato il management ad iniziare il processo di revisione e l’analisi delle proposte per le sue torri di telefonia cellulare, al fine di creare più valore per l’attività e allo stesso tempo per migliorare l’efficienza della società”, come spiega il gruppo, il cui consiglio di amministrazione si è riunito ieri, aggiungendo di “voler dare continuità” alla precedente nota pubblicata l’8 novembre, che spiegava di “non avere accordi in essere per la vendita delle torri”.

Il consiglio di amministrazione dell’operatore mobile brasiliano di Telecom Italia ha anche raccomandato alla società di partecipare all’asta per la frequenza da 700 MHz della rete 4G, come annunciato dalla stessa Tim Participacoes.

La frequenza dei 700 MHz, che l’autorità di sorveglianza per le comunicazioni brasiliana intende mettere all’asta nel mese di agosto, sembra una prospettiva incoraggiante nella strategia di Tim mirata all’espansione delle attività wireless a banda larga, si legge in un documento depositato dalla società.

“La frequenza dei 700 MHz è una risorsa molto rilevante per il consolidamento delle reti 4G in Brasile e in tutto il mondo”, afferma in una nota l’amministratore delegato Rodrigo Abreu.