LA RIORGANIZZAZIONE

Tim, D’Asaro Biondo lascia Noovle. Il business cloud passa a Schiavo

Secondo quanto risulta a CorCom il manager avrebbe già finalizzato la sua uscita dal Gruppo. Creata la nuova funzione Chief Enterprise and Innovative Solutions Office che cambia ulteriormente le carte in tavola:  vi confluisce la funzione Chief Enterprise Market Office costituita a dicembre e affidata a Mancini

05 Mag 2022

Mila Fiordalisi

Direttore

Carlo D'Asaro Biondo - Amministratore Delegato Noovle

Colpo di scena in casa Tim. Si prepara a lasciare l’azienda uno dei manager chiave: Carlo D’Asaro Biondo, l’Ad di Noovle. Secondo quanto risulta a CorCom il manager avrebbe già finalizzato l’uscita di scena nell’ambito di una fase di transizione che dovrebbe durare alcuni mesi.

Il business cloud va a confluire per ora nelle redini di Elio Schiavo che entrerà a far parte del Gruppo nel ruolo di Chief Enterprise and Innovative Solutions Officer dal prossimo 16 maggio e opererà a diretto riporto dell’Ad Pietro Labriola. La neo costituita funzione Chief Enterprise and Innovative Solutions Office avrà sotto il suo cappello lo sviluppo dell’offerta enterprise in ambito Cloud, connettività, Iot e pagamenti digitali. Non solo: sotto la nuova funzione confluisce anche la Chief Enterprise Market Office creata lo scorso dicembre e affidata a Massimo Mancini che farà dunque riferimento a Schiavo. Alla funzione farà riferimento anche Olivetti oltre a Noovle. Riguardo a Telsy opererà in coordinamento con la nuova funzione.

La riorganizzazione almeno a livello di management dovrebbe essere dunque completata, come peraltro annunciato dallo stesso Ad Labriola in occasione della presentazione dei dati della trimestrale.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

C
carlo d'asaro biondo
P
Pietro Labriola

Aziende

N
Noovle

Approfondimenti

P
piano industriale Tim

Articolo 1 di 4